Inspirassion

Scegli parole eleganti
97 Avverbi per descrivere come  dormivano

97 Avverbi per descrivere come dormivano

Dette queste parole così fra labbro e labbro si pose a giacere, e un momento dopo dormiva profondamente.

era notte, ed io dormiva tranquillamente nel mio posto d'angolo del coupé della diligenza.

Giunta alla villa, vide il cancello spalancato, le finestre aperte, come se anche non si fosse dormito.

Io dormiva placidamente da due buone ore, quando un rumorio di cariaggi e di cavalli, mi riscosse d'improvviso.

Il lume è spentole imposte sono ben chiuseil bambino ha cessato di strillareegli ha poppato un bicchiere di malvasia, e dorme saporitamente colle gotuzze iniettate di porpora.

Le innumerevoli orde del Mahdi si erano ritirate nel campo e dormivano profondamente, alcune sdraiate sotto i tugul di foglie, altre, sotto le tende prese agli egiziani nelle ultime battaglie, o a ciel sereno ma tutte colle armi accanto, sempre pronte al primo rullar dei noggàra a rimettersi in marcia.

a Salamanca il sauro morì e salii sul nero, che ora dorme laggiù fuor dello spaldo.

Potesse almeno dormire finchè io le ritorni sano e salvo!

Poi chiuse gli occhi, per dormire accanto.

Bisogna che domani noi dormiamo qui.

La stanchezza del corpo, aveva potuto più dello scompiglio dell'animo, e Giuliano dormiva fisso, che tutti i tuoni del cielo non sarebbero bastati a destarlo.

E non era meglio dormire davvero?

Volete voi parlar di cose dotte gli va dicendoo di pappa o di culla, del tempo buono o di piogge dirotte? Avete voi necessitá di nulla? avete ben dormito questa notte?

Il barabba classico, Togasso o Biscella, dai calzoni a campana e dal copricapo a visiera, calato sulla faccia tagliente come rasoio, si sberrettava davanti a lei, svegliando a scappellotti nella propria animaccia bislacca quanto vi poteva ancor dormire di cavalleresco.

I cadaveri qua e dormono come strani giardinieri stanchi dall'eccessivo zappare.

... Dio, Dio, come ho dormito tardi!

non era mai andato a dormire tanto presto.

E quando io non posso dormire ardiscono riposare in casa mia?Va', guarda se veramente dormono;

Aveva dato uno schiaffo a un collega che lo aveva accusato di poltroneria in questi giorni che non abbiamo avuto tempo neanche di dormire!

I coccodrilli che dormivano presso furono pronti a saltargli addosso e a farlo a pezzi.

mi dormivi accanto e non ti sei accorto che le prime notti mordevo le coperte per non gridare.

Perchè dorme il figlio del tradito?

Non aveva sonno, tanto più che nel pomeriggio aveva lungamente dormito;

ed egli, ancora un po' scombussolato dalle commozioni della sua serata campale, se ne tornava al suo Trastevere, dove lo aspettava una madre giustamente orgogliosa, una madre che certamente quella notte doveva dormire assai meno di lui.

Ivi i morti dormono da secoli, mentre al disopra di essi si agita e si evolve un mondo pieno di passioni.

Col dito contro il naso, per raccomandar silenzio, il soldato condusse la signora alla cuccia, ove, l'uno accanto all'altra, placidamente dormivano la cagna e il gatto.

Un sipario azzurro è il cielo, e togli quel che puoi e quel che vedi; e se vuoi pace, altrui tien l'arma al pelo, e stupra e strippa e procura dovizia, ché dorme e si delude la giustizia.

Le stanze da letto stanno ai due lati, e il viaggiatore può dormire comodamente quanto gli è possibile, sopra una piattaforma di legno, coperta di un sottile materasso di paglia.

? «Ora s'è messa al meglio, e all'alba l'ho lasciata che dormiva chetamente.

Ma pur dormiva il re Cristianissimo, e di mirabili preparamenti fece anche egli per ricevere i già preveduti nemici.

Me ne vado, , ripigliava l'energumeno, ma non mica a dormire....

I bovari, come si chiamano quelli addetti alla custodia dei bovi, raramente dormono al coperto.

Poc'anzi dormiva nella culla.

Volli dormire nuovamente per riprendere il filo del sogno....

Non era possibile ch'io non mi domandassi quale di quei quattro imbecilli dormirà stasera con Giorgina.

Rassegnandosi, Polla sostituì al grosso smeraldo un men grosso rubino, e dimenticandosi, non di mettere questo in tasca, ma quello nel mucchio, con uno sguardo pieno di gratitudine stette a considerare il forestiero che dormiva dolcemente, senza russare;

L'Addetto Americano dormiva beatamente in una larga poltrona di cuoio.

Ed eccoli che avvicinatisi alli steccati, dal profondo silenzio che regnava dovunque, possono accorgersi che que' militi, distesi sotto un gran capanno di paglia, a quell'ora già avvinazzati, profondamente se la dormivano.

tutta la notte ad agucchiare, dormendo appena tanto da non morire;

come avrebbe impiegato tutto l'oro che aveva, se intendeva di dormire solamente nella sua vita.

La mattina appena desto, mi affaccio all'altra stanza per ringraziare la mia ospite, e la vedo che dorme stesa in terra, sopra un po' di paglia, con due bambini, uno fra le braccia, l'altro da un lato, senza un lenzuolo, senza un guanciale, senza un cencio di coperta;

Oh che non fosse alcun meco rimaso! Fosse nel bosco tutta la mia gente, O partita da me per qualche caso, O morta ancora, io ne daria nïente, Pur che io potessi dare a questo un baso, Mentre che el dorme suavemente Ora aver pazïenza mi bisogna, Ché gran piacer se perde per vergogna.

Sotto l'influenza di questa eclissi temporanea del pensiero, direi quasi di questa distrazione, un giovane contadino di 17 anni contempla un'accetta, arrotata di fresco, vicino alla panca su cui dorme supino il suo vecchio genitore;

e in peduli se ne andiede in camera di Giannino, che dormiva tavia come un loppo;

Unicamente, se volesse dormire qui, non gli assegnare una stanza a parte, affinchè se fosse mai che la giustizia il cercasse, non venga detto che noi volevamo nasconderlo.

se guardava il letto rifatto come il solito dalla conversa, pensava che v'era entrata la sera innanzi per l'ultima volta, e Dio solo sapeva dove avrebbe dormito la sera vegnente.

, e dodici schiavi, che parevano le più sime pecore ch'io abbia mai viste, usciti delle stalle ove dormivano, acconciarono quel che rimaneva del carriaggio del loro signore sul carretto.

Al primo piano tutti parimenti dormivano.

e questi fecero un giro verso la sinistra dell'accampamento napolispano, ed arrivati sul far del giorno al sito dove erano postati i tre reggimenti di cavalleria della regina, Sagunto e Borbon, con alcune brigate di fanteria, le quali, quantunque prive di trinceramenti, non si aspettavano una visita fatta, e tranquillamente dormivano;

e trovato lui co' suoi, che nudi agiatamente dormivano fra le morbide piume, ne fece un macello.

Esse dormivano assieme, sul medesimo letto, come due sorelle, in una stanza attigua alla cucina.

e dinanzi, nel golfo calmo e tiepido, le testuggini marine dormivano su 'l fiore dell'acqua dando al sole i larghi scudi raggianti come un'ambra pura.

Ma ad onta di tai regolamenti, il cimitero di Madonna di Strada era rimasto promiscuo, e Veneti ed Illirici, riuniti almeno dalla morte, dormivano indistintamente e confondevano insieme le loro ossa in quella terra consecrata dalla pietà dei loro padri.

Alla brezza dell'alba l'Agnesina sospirò e a pena aprí gli occhi meravigliata di non trovarsi alla sua camera, nel suo lettuccio, scorse quelli che dormivano da presso.

Nulla di diverso aveva questa terza stanza, ove entravano e dimoravano solo donne, dalle altre due ove dormivano gli uomini.

Un grido le venne alle labbra, ma lo soffocò, perchè, coraggiosa com'era, serbando la calma dello spirito, pensò allo spavento che ne avrebbero avuto il padre, vecchio e malaticcio, e i bambini che dormivano presso.

Si levò in piedi, badando di non far scricchiolare le sabbie e guardò quasi ferocemente Tabriz e Hossein, che dormivano profondamente l'uno presso all'altro, tenendo una mano sui loro kangiarri.

Nelle rozze loro capanne di fango e di creta, che ritenevano il fumo, ed escludevan la luce, promiscuamente dormivano sul suolo, o al più sopra pelli di pecore, insieme con le loro mogli, co' figli e col bestiame.

tutti i barcaiuoli e il mio servo dormivano profondamente;

Ho dormito affannosamente con una smania terribile.

ma non è difficile affatto dormire.

Sdraiati, ascolta soltanto due parole che ti ho da dire, e poi russa pure come quel maiale di Stracciaferro che allorchè dorme qui dentro fa tremar le vôlte.

Abbiategli misericordia e lasciatelo dormire alquanto perché stanco ancora del viaggio è oppresso da sonno gravissimo.

L'impaziente moltitudine correva allo spuntar del giorno a prendersi il posto, e v'eran molti, che passavano senza dormire ansiosamente la notte ne' vicini portici.

Ma prima salì in camera a Giuliano, che appunto dormiva uno di quei corti sonni che ho detto.

stasera si dormirà assieme.

SECONDO CANTARE 1 Divina Maestá, superna Altezza, da cui le grazie vengon tutte quante, prestami grazia con tanta fortezza, ch'i' possa seguitar di Gismirante e della dama adorna di bellezza, che gli fue tolta per dormire avante da l'uom selvagio, che la porta via, com'io vi dissi nel cantar di pria.

Noi rinneghiamo quell'infame Loth, che dorme colle sue figlie al chiarore di Sodoma bruciante ancora;

Già, chi dorme cchiù?

L'Europeo in questo tragitto ha bisogno certamente di vivere molto meglio dei pochi indigeni che esercitano questo traffico, che vivono con farina, peperoni e cipolle, dormono continuamente per terra, e sono i primi a dar l'esempio ai servi coll'aiutare a caricare e scaricare.

Noé, avendo gustato il vino e inebriatosi, fu nel suo tabernacolo da Cam, suo figliuolo, veduto disonestamente dormire e ischernito.

Oh fortunato chi dorme entro!

Una volta nel passare dinanzi a un cimitero campestre i suoi occhi si fermarono sui tumuli coperti di recente erbetta a' piedi degli ulivi le cui frondi commosse dall'aura vespertina tremolavano or bianche ed or verdi lasciando piovere la porpora del tramonto che come un affettuoso addio pareva accarezzare quei poveri morti, e sentì che a tutte quelle gioie mondane ella avrebbe preferito di dormire eternamente, ma nella sua terra nativa.

Tu mi respingi da dormire il sonno eterno sul tuo guanciale?

e principi rendi e tesori securi ai popoli, tu la coscienza che giammai non dorme, tu dell'amor un palpito.

Talvolta egli dorme giù nel fondo, come Epimenide, o come l'imperatore Barbarossa nel Kyfthäuser, quel vecchio minatore tedesco dalla corona aurea e dalla lunga barba cresciuta traverso il tavolo, oppure come il Tannhäuser nel Venusberg (Monte di Venere).

Lui ne va per dormire incontinente, Che poi gli piace de vegiare al scuro.

Non si levano mai, dormono ininterrottamente.

È vero che essa aveva ballato molte volte ne' suoi sogni, quando, a quindici anni non si dorme inutilmente;

Li piccoli garzoni dormono leggiermente per lo dolciore e per l'ardore e per lo verdore del loro cervello.

Le cornacchie migranti a sera sui campi per andare a dormire lungi lungi non mutarono mai il battito delle ali perchè uno sguardo ansioso di aruspice lo studiava dalla strada;

Stanotte, poi, naturalmente, ho dormito con un occhio solo.

Aveva parimente pubblicato alcuni trattati teologici, che oggimai dormono nei polverosi scaffali di qualche vecchia biblioteca:

Oh! da que' grandi ch'ora dormono l'ultimo sonno, non viene fremito a noi se non d'incoraggiamento e di conforto ad osare: da que' sepolcri non esce voce che non esclami: «siate migliori di noi! siate grandi, come la vostra sciagura, come l'epoca nella quale vivete:

costume francese, che se in altra occasione, a me spagnuola, sarebbe parso cattivo gusto, ora mi riuscì commovente in persona di quell'ottagenario già curvato più sotto il peso degli allori che non sotto quello degli anni, e vicino al sepolcro, dove ormai dorme.

Abd-el-Kerim dorme pacificamente.

ed ei dorme profondo, Sicchè del tutto par fuori del mondo.

Poichè i popoli dormono da più di un anno, ogni notte, le loro otto o nove ore filate su lo spettacolo della più tremenda guerra della storia, Eva Kramer non poteva non dormire dieci ore su lo spettacolo semplice prova generale, del resto d'una rivoluzioncella da nulla, d'una rivoluzioncella da ridere, d'una rivoluzioncella insomma italiana, ed era detto tutto.

Per la Marialì e pel marito era pronta la camera gialla, l'antica camera delle ragazze, ampia ed ariosa, ove le tre sorelle avevano scambiato tante chiacchere e fatte tante allegre risate, ove nessuna delle tre si svegliava la notte senza svegliare le altre due e richiamar la loro attenzione sul russare romoroso di Mademoiselle Lucie, la governante francese, che dormiva presso.

Ella era distesa al suolo e pareva che pudicamente dormisse, colle membra in bell'atto composte.

Ella che era stata allevata nell'idea intangibile del pudore femminino, che non avrebbe mostrato le spalle ad un fratello, ad un zio, aveva pur dormito con quest'uomo!

Sino al momento di entrare in zona nemica, l'osservatore ormai maturo, rimane inattivo a sonnecchiare c'era uno che regolarmente dormiva intanto che l'apparecchio prendeva quota o a divertirsi nella contemplazione del panorama.

Finito di metter in ordine, e coricato nel letto il fanciullo, diceva, guardandolo dormire riposatamente:

La Manna dell'anima del P. Segneri faceva dormire il Pallavicino nel carcere e credo che faccia santamente dormire ogni buon cristiano.

ha sonno, semplicemente, vuol soltanto dormire, distesa sulla sabbia, senza sentire il mio contatto!

e un respiro lieve e alquanto irregolare annunziava appunto che una persona vi dormiva ancora serenamente in braccio all'onda dei sogni mattutini.

Non aveva sicuramente dormito molto, perchè nella cameretta era buio ancora.