Inspirassion

Scegli parole eleganti
115 Avverbi per descrivere come  mangiato

115 Avverbi per descrivere come mangiato

Quest'uva dolce, saporita, che mangiamo tanto volentieri col pane, non è un frutto unico come sarebbe una pera o una pesca.

Avertite che, se non mangio ben poi, scoprirò ogni cosa.

I due fanciulli mangiavano avidamente, ma mettevano sempre, fra un boccone e l'altro un punto di interrogazione.

ch'appena mangiato un boccone, cala giú, sparisce subito, come si mangiato non l'avesti?

e pensavo come mai quegli staffieri potessero occuparsi di quelle carrozze, e quei forestieri, che vedevo per entro la finestra della sala terrena, potessero mangiare tranquillamente, col cuore sussultante a quel modo.

mentre si mangia allegramente discorrendo dell'interno degli Stati Uniti, sentite un po' che cosa succede.

Anzi mangiando presto la mattina, ogni cosa ti riesce a proposito quel giorno.

Pare in quel tempo facessero miglior vita dei moderni, quei pescatori, giacchè oggi, essi pescano bensì le triglie, ma mangiano generalmente gattuzzi.

Vir desideriorum, perchè ivi si mangiava bene e si beveva meglio:

E poi che importa l'insegna; quelli che girano il mondo non le mangiano mica le insegne delle osterie, vi dormono sopra.

e tutti zitti, mangiando adagio, lentamente, senza far rumore.

Vi ha definito il «Saturno degli archeologi» perchè vi mangiate i vostri figliuoli... cioè, perchè i vostri studii, le vostre note, i vostri commenti, li fate ingoiare dalle enormi fauci dei vostri cassetti, sempre aperte per ricevere e sempre chiuse, dopo.

Credete voi davvero che un uomo possa mangiare acido solforico?

almeno per mangiare con noi.

Ma quella dama si meravigliava che quella robba, che innanzi venía, la quarta parte non gli par mangiare di quel che innanzi si facea recare! 40 E quella donna nobile e reale subitamente si s'ebbe pensato, infra 'l suo cuore disse:

Anzi mangiando presto la mattina, ogni cosa ti riesce a proposito quel giorno.

Una raccomandazione importante sarebbe quella di alzarsi da tavola con un leggiero appetito, mai mangiare ingordamente fino a che vi sentite sazi, perchè se lo stomaco affatica a digerire tutti quei cibi coi quali lo empite, esso si logorerà ben presto e si andrà soggetti ad indigestioni, a gastriche ed altre malattie sempre gravi allo stomaco ed agli intestini.

«voi siete come il porco che può impunemente mangiare il serpente a sonagli.

Don Rocco ne prese appena una fettina e lasciò che il fratello mangiasse golosamente tutto il resto.

Il fatto sta che veri casi di avvelenamento con questo fungo non si conoscono, e che al più potrà forse riuscire indigesto o causare qualche disturbo se mangiato troppo abbondantemente.

Sopratutto però badate di non mangiare e bere eccessivamente!

colei ci mangia addosso, ecco tutto.

Egli mangiava enormemente, grossolanamente, ma beveva con sobrietà.

gli domandarono la sua età e la ragione per cui si fosse ritirato in quella solitudine, ma non volle dir nulla, e visto ch'essi avevano levato le provviste dai loro involti, s'offerse di portare dei sedili e dei piatti perchè potessero mangiare comodamente all'ombra delle piante.

Sse ne iette rinto a 'nu vuosco e mangiava evra comm'animale.

Tuttavia rifatto un po' più tranquillo, tornò a mangiare gagliardamente, a dormire sonni quieti, a dire ogni mattina alla punta del giorno la sua messa;

E di molti assaggiarono, senza verun timore di avvelenarsi, poichè ne mangiavano ghiottamente gli uccelli, questi primi conoscitori della gastronomia vegetale.

Che infine non mangiano questi poltroni?

per la fame dalla sera innanzi non aveva mangiato che una mezza pagnotta ;

Disceso all'albergo, mutato d'abito rapidamente, non sapendo ancora orizzontarsi, aveva deciso di prendere in hôtel il suo primo pranzo viennese, di mangiare , religiosamente, il suo primo autentico panino di Vienna.

Io le baciavo entrambe, prendevo la piccina con me fin che la madre apparecchiava la colazione od il pranzo, e si mangiava lietamente, colla bambina sui ginocchi, godendo de' suoi attucci, de' suoi movimenti vezzosi, del sorriso, della grazia colla quale chiedeva di far bombo, o mostrava di volere il cucco.

A differenza degli altri salumi della loro specie migliorano invecchiando ed ordinariamente questi si mangiano quando quelli hanno fatto la loro stagione.

A prima giunta mi parve insipido questo pane, tutto che in Europa sienvi molti Paesi, ove se ne mangia di somigliante.

Perchè non mangia?

Egli aveva gran fame e pur mangiava, tanto ch'attorno molto se n'annoda, e diceva:

Come si fa a mangiare qua dentro?

Per farne uso si pone intiera in un vaso di terra con molto buttiro, indi si fa bollire per lo spazio di dodici ore, poi si feltra il buttiro, che serve ad acconciare le vivande, o si mischia colle confetture, o vien mangiato semplicemente in pillole.

ma, percioché poco avea da spendere, ed erasi, come egli stesso dice, dato del tutto al vizio della gola, [era morditore di parole, e] le sue usanze erano sempre coʼ gentiliuomini e ricchi, e massimamente con quegli che splendidamente e delicatamente mangiavano e beveano, daʼ quali se chiamato era a mangiare, vʼandava, e similmente se invitato non era, esso medesimo sʼinvitava.

piccolissima, vive mangiava vetro violentissimo epilettico fin tuttora più che in polvere, e collerico, dall'infanzia, ottantenne:

Tutti mangiavano goffamente, mal seduti, col cappello o col berretto sugli occhi, con la testa curva, con le mani deboli, tremanti o impacciate, che non sapevano maneggiare la forchetta e il cucchiaio.

(372) che il li donast guarison de cel mal ou il estoit C. F. R. (373) tre granella del pomo c'Adamo avia mangiato C. R. 1.

Lo convitavano nei lor palagi, gli davano bere e mangiare grassamente dicendogli:

Egli mangiava enormemente, grossolanamente, ma beveva con sobrietà.

Attila invece, con grande semplicità, mangiava solo carne su piatti di legno, e di legno erano anche le coppe.

primo la eterna zuppa, che come in tutta la Francia, si mangia indispensabilmente, quasichè non vi fossero fabbricatori di paste:

E poi, vedete, quando si è veramente mangiato, come oggi, mentre gli altri giorni facciamo le finte di mangiare tanto per mantenerci vive, il caffè solo non basta.

Si rammentava come l'Adelaide li riserbasse per il venerdì, giorno nel quale, malgrado tutte le bravate, voleva assolutamente mangiare di magro;

Campane abissinesi] Abbiamo un guaio curioso fra i nostri servi, due dei quali sono mussulmani e gli altri cristiani, e i primi non mangiano bestie ammazzate dai secondi, e viceversa, e in un paese dove bisogna farsi la propria macelleria in casa, c'è così sempre qualcuno che resta digiuno.

Ella mangiava interrottamente, qualche volta con una voracità subitanea, qualche volta con una ripugnanza penosa.

ne mangiammo assieme;

un verone lungo quanto tenea il detto palagio, in sul quale rispondea tre camere dal lato di dietro, per le quali egli andava, e tanto andava in qua e in ogni mattina, che facea ragione essere ito tre o quattro miglia, e fatto questo asciolvea, e l'asciolvere suo non era manco di due pani, e poi a desinare mangiava largamente, perocchè era grande mangiante:

Più tardi, mangiando, si venne a ragionare dei varii restaurants di Parigi, ove si danno pranzi al massimo buon mercatopromisi di condurlo il giorno seguente in una gargotte dove al prezzo di sedici soldi avremmo mangiato lautamente tutti e due.

» 72 linee 22 e 23 invece di e quando ha mangiato leggasi e dopo il pasto PARTE TERZA » 123 linea 25 invece di dimenticò leggasi dimentico! » 124 linea 13 invece di trepitanti leggasi trepidanti.

Inoltre allora appunto, nel mangiare alcuni fichi, il Petrolo avrebbe dimandato al Campanella se quelle erano le frutta per le quali peccò Adamo, e il Campanella avrebbe risposto con uno scherzo e detto che quelle erano baie.

Trovansi parimenti Armeline, delle cui pelli non si foderano vesti, viveno senza mangiare, & senza bere, & del continuo rinchiuse si tengono:

però alcun poco fermossi a risguardarlo, e s'intrattenne eziandio con esso lui a parlare de' pregi dell'albero, aggiungendo, per sola vaghezza di spirito, che volentieri ne avrebbe mangiato il primo frutto.

con le mani sottili calzate di lunghi guanti di camoscio, prendeva i pasticcini ancora caldi e li mangiava gentilmente, lungamente, con una irritante espressione di voluttà sulla faccia.

teneva gli occhi sprofondati nel piatto e mangiava macchinalmente.

Mal non mangiavano alla stessa mensa.

Le flemme sono pericolose, quand'elle sormontano l'altre flemme del corpo, perch'elle li mangiano malamente;

Qualunque cosa facciamo, non possiamo che trasportare da un giorno all'altro la poca gioia assegnata a ciascun giorno, e mangiare anticipatamente la rendita dei giorni futuri.

E narrò, fra le altre cose, che il Tolstoi, vegetariano ostinato, incapace di assaggiare un briciolo delle carni che si servivano in tavola e che egli chiamava «pezzi di cadaveri», alle volte, spinto dalla fame che il magro regime non acchetava, si levava di notte, andava nella sala da pranzo e mangiava nascostamente le fette di arrosto e le ale di pollo avanzate....

Egli, naturalmente, mangiava adagio;

Non c'è più tempo neanche di mangiare.

Necessariamente chi mangiava più di tutti era Coriolano.

"Ringrazia la Madonna che se l'ha preso," gridò Raffaela, "oh quanto pane mangiano le creature!

Ella lega la lupa sempre grama 50 e pon mesura alla voglia bramosa, che mai non s'empie e che, mangiando, affama.

, davvero mio caro amico, abbiamo ormai mangiata l'ultima foglia verde dell'albero;

qualcuno mangiava voracemente, senza guardarsi intorno, come una bestia affamata che trangugia il suo pasto, nel cantuccio della sua tana;

che più gusto ora quel semplice cibo, ch'io mangio ovunque io mi trovi, che non faceva già quelli tanto delicati al tempo della mia vita disordinata».

il cuojo delle scarpe ancor non l'avete mangiato!

Appena mangiato, Emilia si ricoricò, e diede a Gertrude il consiglio d'imitarla;

Dico che mangia prendendo el cibo de l'anime, per onore di me, in su la mensa della sanctissima croce, però che in altro modo in altra mensa nol potrebbe mangiare in veritá perfectamente.

Qualche mendico, qualche mendica, mangiava piano e poco:

Se crediamo ad Erodiano, fece Caracalla una bellissima figura fra i suoi soldati, perchè andava vestito da fantaccino, era de' primi ad alzar terreno, a far ponte, marciava a piedi coll'armi, mangiava poveramente al pari di essi, con altre simili scene di bravura.

Levandoli a mano con fraschette dalle arelle ove ancor mangiano gli altri, e deponendoli sul bosco.

Fuor di metafora, mangio prosaicamente dei pezzi di carne arrostita, che mi dipinge le labbra innanzi di andare a far sangue in petto, e bevo vino di Bordò.

E il Nazianzeno, che fioriva nell'istesso tempo, ci assicura che si vedeva Giuliano mangiare pubblicamente e divertirsi con quelle infami donne, coprendo quest'obbrobrio col pretesto ch'esse servivano alle cerimonie dei suoi sagrifizii e misteri.

Il profeta che tagliò a pezzi un re prigioniero, il capitano ribelle che dette a bere ai cani il sangue d'una regina, la matrona che, violando la fede data e le leggi dell'ospitalità orientale, confisse il chiodo nel cranio dell'alleato fuggiasco che aveva pur allora mangiato al desco e dormito sotto la tenda di lei, venivano proposti come esempi da imitarsi ai Cristiani che pativano la tirannia dei principi e dei prelati.

se per fasto o divertimento li convita, sederanno su sgabelli più bassi del suo letto, serviti di pane e vino inferiore, e uno schiavo spierà se hanno ben applaudito, ben riso, ben mangiato, e meritato così di popolare un'altra volta colla lor bocca i desinari.

Senza riposo, monotone, le detonazioni lontane dei cannoni sono golosamente mangiate dalle più vicine, che aprono sotto di me vaste mascelle vibranti, d'una larghezza incalcolabile!

non essere avaro di farti mangiare quotidianamente i materassi dalle bestie, perchè ti saranno rinnovati al più lungo il giorno dopo, e per una notte il legno proverai meno duro della pietra:

Mangiava rapidamente, con la distrazione di un cervello che non è sensibile al piacere dello stomaco.

il Macdonald, che visitò cotesta isola nel 1856, rinvenne che la M. S., allora felicemente regnante, ne aveva mangiati 800;

andava a letto presto, mangiava regolarmente tre volte al giorno, in ore fisse:

Disceso all'albergo, mutato d'abito rapidamente, non sapendo ancora orizzontarsi, aveva deciso di prendere in hôtel il suo primo pranzo viennese, di mangiare , religiosamente, il suo primo autentico panino di Vienna.

Sic illos retrovat Cingar mangiare Chiarinam, qui subito ad coenam fuit invitatus ab illis, ac tenet invitum morsuque tirare comenzat.

Era chiaro ch’egli mangiava, e che mangiava rumorosamente, come fanno le persone mal educate.

gli si era fin stirata la pelle vaiolata della faccia, ora che badava lui a dar da mangiare scientificamente ai microbi;

Tancredo mangiava scrupolosamente, raccogliendo le briciole.

E poichè si riteneva aver proceduto di pari passo la trasgressione nelle cose dello Stato e quella nelle cose della Chiesa, venne poi facilmente accolta pure la voce che nel banchetto, tenutosi di venerdì, si era mangiato carne e segnatamente si era mangiata la porchetta.

«V'ha tanti leoni, che se neuno dormisse la notte fuori di casa, sarebbe incontanente mangiato.

ma la bocca per mangiare . Essere cieco!

La gente di questa isola, quando gli amici lo' sono amalati, egliono gli apicono a uno albero, e dicono, ch'egli è meglio, che gl'uccegli, e quali sono angioli di Dio, gli mangiono, che sien mangiati in terra da' vermini, che sono così brutti.

soltanto io tacevo, mangiando silenziosamente in un angolo della tavola a testa bassa;

Quando il fenomeno vivente è preso dal suo terribile male, non solamente non mangia, ma neppure parla.

Egli non mangiava solitamente più di quattro leggerissimi piatti, comechè avesse una statura di sette piedi, ed un ventre trionfale.

=Abbacchio.= L’abbacchio, che si mangia specialmente a Roma, non è che un agnello molto giovane e bene nutrito.

MARIA. Smetti, che un bel pezzo di pane te lo sei pur mangiato.

Stasera mangia le frittelle.