Inspirassion

Scegli parole eleganti
26 Metafore per  educazione

26 Metafore per educazione

La duchessa si fece seria, praticò anche molte divozioni, infine pensò che l'educazione della fanciulla era un assunto troppo pesante per lei, e passatogli per la mente una sua zia, da qualche tempo madre superiora in un convento di Monte-Corvo, senza più, stabilì di affidare la figlia alle rigide cure di quella incatramata superiora.

L'Educazione Nazionale è inoltre l'unica base di giustizia che possa darsi al Diritto Penale.

Una buona educazione è il condimento della virtù!

Egli sapeva che Vittorino non faceva per il più piccolo risparmio, e senza dubbio capiva che l'educazione accordata ai giovani privi di mezzi era la tacita condizione, alla quale quell'uomo veramente maraviglioso si acconciava a servirlo.

L'educazione è pertanto una corsa alla sfuggita.

L'educazione, per esempio, una certa delicatezza di sentire, che nell'uomo è così presto cancellata dalle volgarità della vita, il pensiero della propria dignità, e finalmente la ragione più forte, quella che le val tutte....

figlio di un cittadino di Firenze, preferì in ogni istante il paese che gli avea data la vita a quello cui la propria educazione dovea;

«, ma l'educazione è l'educazione».

Cosí, al contrario, la cattiva educazione è la fucina dove si fabricano gli strumenti della ruina della misera gioventú;

qualunque sia il grado, o l'educazione, è sempre guerra sorda di agguati, d'insidie, di tradimenti.

I bifolchi ed agricoltori si tengono a casa i propri fanciulli, chè non avendo eglino d'altre faccende che l'arare ed il coltivare la terra, l'educazione de' medesimi è di poca importanza pel pubblico.

la conquista della libertà morale, l'educazione della volontà è un'impresa molto simile e per certi rispetti quasi identica.

L'educazione...interruppe con voce tonante il professor Gianlucardi che aveva il difetto d'interrompere sempre e quello di stemperare un'idea in un lago di parole:

Dal che chiaramente si rileva che l'antica educazione era in mano de' musici, d'onde derivano quei tratti storici degli antichi, ne' quali vien detto, che alcune greche provincie erano divenute inselvatichite e feroci per avere unicamente negletta la coltura della musica;

La loro educazione è troppo molle.

L'educazione dei poveri è obbligo del Comune.

L'educazione dei cani, dei falchi, degli sparvieri era oggetto delle maggiori regali sollecitudini, però che i cani erano delle razze bellissime di Scozia e di Germania, danesi e svevi dal corto pelo e molossi dal dente aguzzo.

quello spirito liberale, vede che l'educazione è il primo passo all'affrancamento e si accinge ad introdurre in Piemonte le scuole del popolo.

credente fermamente che l'educazione e coltura della donna sia problema vitale per lei e per tutta quanta l'umanità;

Educazione, insurrezione, era il programma della Giovine Italia;

La mia educazione religiosa non fu punto pesante.

Un'educazione, un ricovero egli lo ha già trovato senza di voi.

L'educazione e la disoccupazione e un'intelligenza sveglia congiunta con un'indole allegra avevano fatto di Giovanna una signorina spigliata e molto morale.

L'una è che l'educazione è termine relativo, e relativa è la convenienza e proporzione di lei con l'esercizio di tutti i diritti civili e politici.

Egli dimostra che l'educazione è un formale tradimento ordinato dalla debolezza contro la forza, dalla vecchiezza contro la gioventù.

Però qui cade in acconcio notare, che ogni educazione femminile verrà manco se innanzi tratto gli uomini non attendono ad emendarsi, ed educarsi davvero: