Inspirassion

Scegli parole eleganti
25 Metafore per  fila

25 Metafore per fila

Quella lunga, interminabile, doppia fila di cipressi, che nella villa Belgiojoso, a Merate, sembra il viale d'un sepolcreto di re, non è, infatti, la più amena per accogliere due sposi, appena reduci dall'altare.

Fra le due file degli alberi è un andirivieni di carrozze, di grandi carri, di carrozzoni tirati da macchine a vapore, e d'omnibus altissimi, carichi di gente, che sobbalzano sul selciato ineguale con un fracasso assordante.

Le file a noi dicontro, piegano, indietreggiano, si sparpagliano eppoi si danno a disperatissima fuga.

voi non sapete che gli affetti che avete inaridito erano la sorgente della mia vita, voi non sapete che le fila che avete reciso erano le fila dorate del mio avvenire.

e le file de' combattenti, sarebbero state più folte, il diritto più intero, la colleganza europea renduta impossibile, rimosso dalla patria un gran principio di divisione, strappato a forza il suffragio di quanti uomini liberi e onesti illumina il sole.

La prima fila, spinta dai nuovi venuti che si cercavano un posto al centro tra le proteste generali, andava più di una volta sul cordone militare che non si rompeva.

Che i filari superiori fossero congiunti agl'inferiori coll'opera di rampiconi di bronzo, e che, non essendo in appresso sfuggiti all'occhio della rapina, i Barbari non abbiano disdegnati anche questi men preziosi metalli[430].

e sia che da Faenza si spingesse tra i poggi fiorenti della vicina Toscana, o, lungo il duplice infinito filare de' pioppi del canal naviglio, fin verso l'Adriatico, dove «ondeggiante di canape è l'infido piano che sfugge al curvo Reno e al Po»;

Quel filare di piante è il pubblico passeggio della città;

perchè sua spola, Ove avvolto era il filo di mia vita, Morte allor non troncò presta e spedita?

Unico filo che lo tenne legato al vecchio mondo fu l'amicizia di Cresti, col quale non cessò mai di corrispondere e che lo teneva periodicamente informato delle vicende grandi e piccole del suo emisfero.

Il filo d'oro è nell'armadio, della nostra camera, rispose la Paola.

Il filo di perle del Grande Industriale fu la causa definitiva della rottura fra Max e Bluette.

Ma io ben capisco che questo pesce che vado a vendere e dal quale ritraggo il danaro per comprare la canape che filo è un’elemosina.

ma si contenne, e, col collo torto più loiolescamente che potè, con un risolino sopra le labbra sottile quanto il filo del rasoio gli favellò:

Nella prateria d'allenamento, non più un fiore non più un filo d'erba ma una mescolanza nauseosa di bovina e di belletta, dove i manzi e le vacche stavano affondati sino al ventre, famelici, sitibondi, scheletriti, così che a sera ci pareva di vedere su dal mucchio fumigare la febbre.

Egli dice che nelle leggi dellʼEsodo XXI–XXIII un filo conduttore per conoscere le interpolazioni del Jehovista (JE) è il passaggio nel numero del verbo dal singolare al plurale.

* * * Ogni mio filo che mi lega alla vita è nel passato:

che sono come un nodo serrato di fili d'oro, ed ogni filo è un pensiero;

Ogni filo è una pila di elettricità.

ma quegli riprese il filo del suo ragionamento senza lasciargli tempo di aprir bocca.

Non un filo gli sfugge o gli si rompe, ed egli ha costantemente sotto gli occhi e dentro la mano la rete intera.

Ecco, vedete, questo è l'ordito,disse il professore Damiati,e il filo che lo attraversa guidato dalla spola è la tessitura;

ma comunque di ciò fosse, io mi confermo nella opinione, che di questa corda il maggior filo era l'utile proprio.

Altri si cingevano di una corda comune, con entro un'anima intorno alla quale i fili erano in vaghe e varie guise attorcigliati;