Inspirassion

Scegli parole eleganti
190 Metafore per  sole

190 Metafore per sole

Le sole difese del corpo della piazza in questa parte sono il bastione di Sant'Alessi, stimato da tutti fortissimo, e pure troppo più piccolo, che non bisognerebbe per poter essere guernito del numero di difensori e di artiglierìe necessario, e la mezza luna di Pradella.

sette sole saranno le bestie che entreranno lassù....

Sola, senza conoscenti, in un paese pressochè inabitato, è forse il cielo che a me vi manda.

Sola con Dio sarei stata nella clausura;

Non ci sono ormai che due sole righeosservò il dottore.

Essi non riconoscono che due sole guide per condursi felicemente nell'edificante sentiere della salute;

E poterono procedere così rapidamente che nel 430 tre sole delle principali città, Citra, Ippona e Cartagine, erano ancora in mano dei Romani.

Sola Zanina meum potis est morzare brusorem, 625 sola Zanina suis me snembolavit ocellis, hanc amo, nec redamat, brusor, nec porca movetur, imo bertezat, soiat, chiamatque gazanum.

non le sole mogli!

Sola come sempre, poichè è un pezzo ch'io non esco dalla mia camera, e qui è ben raro che nessuno ascenda!  »1 ottobre 1846.

e che le sole fra gli Ottoni e Federico che si conoscono sinora, sono dei re Enrici e degl'imperatori Enrici, onde la repubblica si considerò sempre sotto la protezione imperiale.

Di tutte le cose che si attendono, le sole che non mancano mai all'appuntamento sono le stagioni.

Sola di tutte le città della Sicilia Messina era di que' tempi governata, piuttosto come repubblica che come municipio, da un senato scelto in città, di cui il governatore spagnuolo altro non era che il presidente con limitatissima autorità.

Il sole abbaglia, chi ben fisso il guarda.

A volta a volta nomade e contadino come l'arabo, il cielo gli negò coll'azzurro la bontà del cuore, il sole non gli accese coi raggi la generosità nel pensiero:

Il sole si eleva come un grande albero d'oro massiccio che s'erga sui possenti eserciti intrecciati, radici contorte della luce solare!

e correa contro l ciel per quelle strade che l sole infiamma allor che quel da Roma tra Sardi e Corsi il vede quando cade.

Io ben sapeva i rei costumi Del vostro sesso, che non è sincero; Ma negarmi che il Sole non allumi, E il dirmi che mai più non m'hai veduto, Lo stesso parmi, e va del par creduto.

Credila il preludio di quel giorno eterno di cui il sole sia l'amore.

La Simona, lieta quanto suor Anna era trista, picchiò alla porta del monastero che il sole non era per anco levato;

che essendo stati nuj necessitati de ussir a l'incontro de questa zente, che erano venute da Calabria per soccorrere el Castello Nuovo ... in mezo de questa turbulentia è aparsa la preditta felicissima armada, con quel fulgore che sole aparer el zorno a li naviganti da poi la tenebrosa notte, quando el mar se mostra turbato, ha confirmato li animi gagliardi, ha excitati li languenti, ha data general leticia a l'universo populo;

Il sole non era ancor tutto apparso sull'orizzonte, quando il padre Cristoforo uscì dal suo convento di Pescarenico, per salire alla casetta dov'era aspettato.

non altramente lieto e consolato fiorir si vede un'amoroso core, perchè 'l suo sole è 'l grazioso ardore, e la fonte è 'l favor del viso amato.

«Perdono, buona donna» fece il messo allorchè le ebbe di nuovo raggiunte «ma ho pensato che il sole sarà cocente prima dell'arrivo del Nazareno e che alla vicina città io potrò facilmente trovar ristoro se ne avessi bisogno, per cui quest'acqua ti sarà più necessaria che a me.

»  «Oh, nella Giudea!»  «Io la piantai nella terra che il Nilo ritirandosi aveva lasciata scoperta, e dove il tiepido vento del sud poteva cullarla, e il sole baciarla;

- Il celo e la fortuna vôle Che la di Macone e Trivigante Perda costui, che è tra' baroni un sole, Che a tradimento fia occiso con pene;

La malata ancor ravvolta negli scialli, con in testa una delle cuffiette della mamma, che faceva brillare i riccioli dei capelli sull'orlo della fronte, coi colori attenuati della convalescenza, stava nel seggiolone di mamà, nel vano della finestra, dove il sole batteva, mettendo nel salotto un lieto e giallognolo tepore.

Fu un giorno, un brutto giorno di quel dispettoso mese di luglio, in cui il sole è così beffardo e il caldo così crudele... Ella giura d'essere stata la prima a dirmi:

Come mostrare a quell'ingegno chiuso, che il sole, i prodotti della terra, la terra istessa e la vita universale sono benefizi continui della mente eterna?

Questa riviera del Nillo ogni volta che 'l sole entra nel segnio del cancro, comincia a crescere e tutta via va crescendo mentre che il sole è in cancro e in lione, e crescie alle volte tanto, che si alza XX.

Marzio, se il sole fosse una candela, che soffiandovi sopra potesse spegnersi, la spegneresti tu?

Ma di repente il Sole, fierissimo violatore, (oh trionfate nubi pe 'l ceruleo giugno!) fendendo l'ombra dal culmine, investe la fredda tomba ove Paol terzo, calvo e barbato, siede.

E il mare di un azzurro intenso di cobalto con baleni di acciaio, e il vesuvio di viola, e il sole ne lo splendentissimo cielo parevano assentire alla mia pazzia!

ma il sole le circondava amoroso di tale uno splendore, che la gente tremava di reverenza e di piacere a riguardarla, reputandola una santa scesa dal cielo circonfusa dal nimbo radiato.

ora ci accorgevamo che il sole era già dietro ai colli.

Il Sole è però un colombo enorme le cui penne spiraliche d'oro potrebbero covare una montagna!

Il sole è grande colorista.

il cavallo è rapido corridore sopra la terra, il sole è rapido corridore, il sole è rapido come il cavallo;

Perchè, vedete, il cavallo selvaggio, il toro furioso, la tormenta della Pampa, il sole tropicale sono tutte cose pericolose, non c'è dubbio;

In quella parte del giovanetto anno che l sole i crin sotto l’Aquario tempra e già le notti al mezzo sen vanno, quando la brina in su la terra assempra l’imagine di sua sorella bianca, ma poco dura a la sua penna tempra, lo villanello a cui la roba manca, si leva, e guarda, e vede la campagna biancheggiar tutta;

E' fu in piazza di Santa Caterina Ch'io d'amor le parlai la prima volta, Era l'ora che il sole ornai declina, Ora dolce e raccolta.

O turbine, or ti sveglia, or fate prova Di sommergermi, o nembi, insino a tanto Che il sole ed altre terre il rinnova.

A quell'invito adunque Oh illustrissimo (rispondeva), mercè i raggi che il sole della sua cortesia diffonde sulla valle de' meriti miei, pajonmi le tenebre mie più chiare che non sono.

Le feste si facevano di notte perchè il sole era di Dio.

gli sventolava sopra la testa il grande stendardo della Repubblica, su di cui erano dipinti il Sole in mezzo ad un campo di stelle, una colomba e un ramo d'olivo;

Che quando vedono incalzar gli eventi esterni, e dentro crescere l'irrequietudine, anziché confessar la propria inettitudine e soffrire che il sole dissipi quelle rinomanze misteriose che reggevano solo nel crepuscolo della considerazione, disperano della libertà e proferiscono la bestemmia di Bruto.

La quantità di calore solare che riscalda ogni centimetro quadrato della superficie terrestre quando il sole è alla distanza angolare z dallo zenith (o all'altezza 90°- z sull'orizzonte) è quindi: A cos z · p^{sec z}.

Il sole di luglio, dal cielo, avrebbe voluto disturbar loro, ma l'ombrellino della signora era largo, gli alberi erano pieni di foglie ed un leggiero ponente soffiava.

(109) Tutti gli antichi popoli dell'Oriente hanno sempre adorato il Sole sotto un'immensa quantità di varj nomi differenti, come può ad evidenza rilevarsi dall'Inno al sole di Marziano Capella, il quale pretende che sono que' nomi disparati, il sole era l'unica Divinità che veniva da' medesimi generalmente adorata:

E se ben il sole è di sotto il nostro emisferio, qui nondimeno si vede in mille parti diviso, che par veramente che di bellezza egli contenda col cielo.

il sole tramontato con i suoi ultimi raggi empiva in parte lo emisfero di una luce serena di oro purissimo, e dal punto in cui cotesta luce cessava cinque raggi pure di oro si diffondevano mirabilmente in su per lo azzurro dello empireo, in modo che alla commossa fantasia rappresentavano la mano del Creatore, che si stendesse pacata a benedire la natura;

pensate poi quando il Sole è in sua essaltatione quel che può fare.

il vecchio sole nascosto nella selva notturna e invernale (e poi anche nella nuvola tenebrosa) è il falegname celeste.

Ma la via, che, raggiunto il fiume, diventa un falsopiano ascendente col fiume, la polvere alta una spanna, un sole erano le due feroce, un venticello contrario, dalla montagna, frenarono i miei entusiasmi ciclistici più che non le parole dell'autorevole compagno.

il sole era in festa.

Beriella è una pietra che è di colore d'acqua, quando lo sole la fiede.

Beriella non dee essere nimica intagliata malamente, ma essere piana e pulita, che la loro tagliatura gli magagna, quando lo sole gli fiere.

vagarono per le foreste di pini di Flims dove il sole filtra in pallore lunare.

Ma, come abbiamo già osservato, l'aurora non appare soltanto qual sorella del sole, ancora quale sposa (nessuna meraviglia adunque che il sole Pûshan essendole fratello desideri farla sua sposa nel cielo vespertino) e qual madre.

v'è chi dubita, che il Sole non sia di fuoco, ma una massa enorme di ghiaccio;

quando il sole è a mezza gamba.

mi basterà invece di accennare, come coloro che ne varî nomi di radice greca che si trovano lungo il lago ne paesi Lemna, Dorio, Nesso, Corenno, Colono, ecc. presumono argomentare essere qui state colonie greche, vogliano il nome di Baradello derivare dalle voci baris deile (βαρυς δειλη) ossia torre della bass’ora o d’occidente, perchè dietro quelle giogaie tramonti il sole;

Il sole rifolgora, la vita è una gioia: e il fior primigenio di marzo si annoia?!

E, per dir questo in simplice parole, La notte è gita e non è gionto il sole,

60 vedi che 'l sole omai giunge all'occaso.

E sopra l'orizzonte giá 'l sole era 5 ben quattro gradi, in quella parte posto, che li fa state e qui fa primavera;

Mi avete pur detto che il sole laggiù è un incendio.

una bellezza delicata di cristallo che il sole indora, dove tutti i colori dell'iride danzano in una aureola di stelle multicolori;

Il sole è tuttavia più frequentemente negli Inni vedici rappresentato nelle sue qualità di Pûshan o nutritore, di Savitar o generatore, e di Sûrya o sole propriamente detto, come luminoso e celeste (svar, svarga valgono il cielo splendido).

Padre di Natura, e de gli astri rege beato vita, anima e senso d'ogni seconda cosa» etc. etc., aggiuntovi in nota che «il Sole è insegna della semblea d'esso autore».

Però dall'arto loco cerca ond'esca: cosí per le fissure e pori esala, e 'l sole il tira insino all'aura fresca.

Il sole irruppe trionfalmente nella stanza, e infrangendosi sulla spera dell'armadio mandò un fascio di raggi sul letto.

Dunque non ànno quelli dal ponente tanto caldo, quando lo sole iscende, come n'à quelli del levante, quando egli si leva.

Ma era in errore, perchè vi entrarono il giorno di S. Domenico, quando il sole non è in iscorpione;

" Il sole di cui si presagisce il tramonto è il latino.

Però questo vapor, che pria dett'aggio, conven che 'l sole il lieve in piú altura a farlo nube in piú alto viaggio.

Il sole è luce più universale e più pubblica (immensi lux publica mundi, disse Ovidio), e sembra aver troppe faccende, e che non possa, padre della vita e suscitator delle opere (vivo cuncta calore fovens), dar retta a noi.

Come dal sole è 'l lume delle stelle, cosí dalla gran corte di Prudenza venía la luce in queste cose belle. p. 314 100 Nell'aula di tanta refulgenza la musa intrar mi fe', di cui le piante venni seguendo insú con riverenza.

il sole è il maestro delle opere e delle passioni umane, e che se l'egoismo degli uomini spinse alla rovina materiale (non mi pare morale, il che sarebbe stato ben peggio) la piccioletta Iris, la Natura (con l'N grande) corrompendone il cadavere sotto l'azione vivificante del sole genera da tale corruzione una nuova vita, cioè fiori e fiori e fiori.

sei forse in un tino? Mostrati, il Sole è quasi a mezzogiorno;

dite al vostro uditorio che secondo misure esattissime e sicure, il nostro Sole è un milione e dugentomila volte più grande della Terra.

Il sole è davvero un monarca, in tutto lo splendor del suo trono!

E quello torno che il sole fa, non è mica la montanza d'uno palmo, ma per l'altezza del fermamento ci pare molto mutato 

Un’indicazione affatto naturale divide il giorno in tre parti, vale a dire il mattino, quando il sole nel suo mo movimento apparente, s’alza sopra l’orizzonte;

Si dee apprezzare la loro astronomia, avvegnachè aveano finalmente fatto uso della lor ragione, se dubitavano che il sole fosse nel numero de' pianeti e delle stelle fisse.

Il sole, scoprendo troppe cose alla vista, e troppo contornate e rilevate, e i sensi tutti quasi sopraffacendo con quel fervore e tumulto di vita ch'ei suscita, nuoce al raccoglimento e alla meditazione, impedisce, sino ad un certo segno, il moto degli affetti teneri e delicati.

Il sole ène occhio del cielo, cierchio del caldo, isplendore senza abbassare, ornamento del die, dividitore della notte et del die tutto tempo.

tutto insomma partecipa al cambiamento che il sole di giugno opera nei campi.

E dice come ha nome Foratasca, Ed ha seco di diavoli un milione; E che se il sole dal cielo non casca, D'abitar quivi è sua opinïone.

quel destarsi era per la sua mente come il fioco barlume di un mattino tempestoso, quando un leggero diradamento nelle tenebre appena annunzia che il sole è sull'orizzonte, e a chi guarda più attentamente il sole stesso appare come un disco bianco, sfumato e leggiero, sospeso dietro le nuvole trasparenti.

Il sole è già laggiù, su l'orlo dell'orizzonte.

e il giorno dopo il sole fu padrone di tutto il cielo.

Già il sole era da lunga pezza calato dietro i confini del deserto lontano, allorquando la schiera giunse finalmente alla vista d'Imgur Bel, il vasto cerchio di mura, la cui cresta di torri nereggiava nello spazio, poc'anzi rossastro ancora degli ultimi riflessi del giorno, ed ora tinto in azzurro, al tacito lume degli astri.

Inoltre preparando queste Memorie la mia intenzione era solamente quella di far conoscere le circostanze un po' eccezionali in cui si svolsero i primi anni della mia vita, quegli anni che sono per lo sviluppo dell'uomo ciò che il sole e la rugiada sono per la pianta.

il sole è quasi a picco;

Gli parve che il sole fosse una polvere in fiamme, una rossa nuvola piena d'avvolgimento... «Cosa devo ancor fare?

Simile alla Fenice, che si apparecchia il rogo di cinamomo e di mirra, il Sole adorna con mirabile pompa il suo sepolcro.

E il suo amore del fratello e il suo dolore e il suo ardore furono il Sole dietro a , sopra a , furono una presenza raggiante, una immortalità incitatrice.

E quel sorriso fievole de 'l sole ancor la testa le facea più bionda.

e cosí quella parte del cielo, nella quale essendo il sole questa primavera veniva, vollero che fosse la prima parte della via del sole, e quivi figurarono un segno, il quale noi chiamiamo Ariete;