Inspirassion

Scegli parole eleganti
1289 frasi di esempio con  amaro

1289 frasi di esempio con amaro

come t’è picciol fallo amaro morso!

Da quella parte onde non ha riparo la picciola vallea, era una biscia, forse qual diede ad Eva il cibo amaro.

come cieco va dietro a sua guida per non smarrirsi e per non dar di cozzo in cosa che l molesti, o forse ancida, m’andava io per l’aere amaro e sozzo, ascoltando il mio duca che diceva pur:

perché d’amaro sente il sapor de la pietade acerba.

Dopo la tratta d’un sospiro amaro, a pena ebbi la voce che rispuose, e le labbra a fatica la formaro.

Da quella parte onde non ha riparo la picciola vallea, era una biscia, forse qual diede ad Eva il cibo amaro.

come cieco va dietro a sua guida per non smarrirsi e per non dar di cozzo in cosa che l molesti, o forse ancida, m’andava io per l’aere amaro e sozzo, ascoltando il mio duca che diceva pur:

come t’è picciol fallo amaro morso! Quando li piedi suoi lasciar la fretta, che l’onestade ad ogn atto dismaga, la mente mia, che prima era ristretta, lo ntento rallargò, come vaga, e diedi l viso mio incontr al poggio che nverso l ciel più alto si dislaga.

Da quella parte onde non ha riparo la picciola vallea, era una biscia, forse qual diede ad Eva il cibo amaro.

e sarebbe, se Luciano Zùccoli pretendesse troppo dalla realtà e dalla vita e si disgustasse facilmente d'ogni cosa dolce per quel fondo d'amaro che vi si trova quasi sempre alla fine.

Che maledizione, che seccatura è mai quella donna!pensava fra atteggiando le labbra a un sorriso amaro.

Se tu sapessi...Oh, quanto amaro M'è il vivere solinga!

Amaro a' giusti è il vivere, e beato Solo quel che al mondo vil ti toglie!» Così esclamava Adel, sazio de' giorni Glorïosi, ma sterili di gioja Ch'ei tratto avea, da quando allontanato Erasi da Eloisa.

Eccolo assaporante i nuovi onori, Ma com'egro che, misto ad ogni cibo, Sente l'amaro della propria bile.

Quanto le costerà amaro il mal momento in cui ella, incauta, commise la sua anima in balìa di cieca passione!

e trovatolo ridotto nella segreta stanza con lei gli muove amaro rabbuffo, e lo rimanda a bere.

Il cuore palpitò alla gelosa impetuosamente nel seno, e sorridendo un cotal suo riso amaro la interrogò:

basti sapere, che il Curato piegò il capo e pregò mentalmente che se poteva farsi quel calice amaro, cioè Verdiana, fosse rimosso da lui;

Ah pur troppo è amaro a inghiottirsi il pane bagnato di pianto!

Vuol un po' d'acqua ungherese O un bicchier di sale amaro?

Èmmi confessarlo amaro, tuttavia non negherò essere rimasta per alcun tempo offuscata l'amicizia che mi stringeva con la onorevole famiglia Bartolomei;

Risparmiatevi, o padri, questo amaro cordoglio:

O amaro frutto della scienza del bene e del male, tu ci bai tolto perfino le illusioni che potessero essere magnanime, i palpiti del cuore!

Arimane,¹ allorchè si avvisa perdere lo sventurato viandante, non lo aggrava di subito con tutta la forza della sua potenza, ma a quando a quando gli manda tra le frasche della foresta una luce, o suscita una voce di gente vicina, affinchè il suo cuore si apra alla speranza, che poi gli faccia più amaro lo sconforto della tenebra, e della quiete spaventosa che precede la tempesta.

O frutto amaro di vendetta non per anche compíta!Io non posso più offerire il cielo, che da gran tempo sta chiuso per me;

Parlava tardo, ed amaro;

È prudenza questa, logorare la ragione e il tempo in tale arte, della quale il dubbio è il frutto meno amaro?

è amaro, è amaro il punto della distruzione della vita.

è amaro, è amaro il punto della distruzione della vita.

E pure più amaro parve a Rogiero quello in cui, ascoltando i passi di persona che si dirigeva alla sua volta, e la voce che di mano in mano si approssimava, fu costretto di sciogliersi dalle braccia di colei che tanto aveva amato senza speranza....

stette molto che fu annunziata a Federigo la morte di Enrico, il quale riaprendo il cuore alla pietà paterna sentì tanto amaro cordoglio del suo soverchio rigore, che chiusosi in una stanza si dispose a lasciarsi morire di fame;

e il rimorso, misto all'amaro sapore della stizza, gli saliva alla gola e gli riempiva la bocca ancora quando si cacciò sotto le coltri;

L'illusione era caduta e ora non le restava che di mostrare il suo amaro disinganno.

e c'è l'amaro delle cento erbe, che fa bene allo stomaco.

~~~~~~~~~~ Oh di Spielbergo semplice chiesuola, Ove non s'alzan preci altre giammai, Che del mortal che cingesivi la stola, E di viventi infra catene e guai, Ah, in te risplende pur Quei che consola! Quei, che del fiacco non respinge i lai! Quei, che l'amaro calice accettando, Com'uomo il rimovea raccapricciando!

ebbe la forza di darle un ultimo bacio, e con esso le lanciò una parola di amaro vilipendio.

E accompagnò la parola con un sorriso amaro.

L'idea che, nel corso di quella notte, aveva un istante attraversato il suo spirito la faceva sorridere d'un sorriso amaro.

Ma la fronte di Vergalli non si rischiarò e e le sue labbra si atteggiarono a un amaro sarcasmo.

Eccolo assaporante i nuovi onori, Ma com'egro che, misto ad ogni cibo, Sente l'amaro della propria bile.

Fa di bevere più spesso che puoi quel profumo in compagnia del tuo proprietario e fallo bere ai tuoi figliuoli, e portatevelo a casa e in città come un tonico amaro, che ci aguzza l'appetito e ci rifà il sangue.

, come Bruto il guanto ell'ha spiccato, e grande istrida dentro si levâro, e non vi si vedeva in nessun lato chi si facesse il pianto cosí amaro.

Partissi alquanto il suo tormento amaro, ed al servo donò piú roba e veste, perché portassi le 'mbasciate preste.

95 Amore amaro, oh lasso!

La divisione nostra risponde al Tedesco confitto nella Venezia, allo Spielberg, alle verghe, alle forche, alle fucilazioni, e forse, più amaro che questo, agli strazi quotidiani della gente galla.

Tornavano a mente allora tutte le scoraggianti elegie che negano ogni felicità in questa valle di miserie e non si poteva a meno di pensare quanto quei due ch'erano passati ne fossero una vivente contradizione, e ciascuno sentiva persino le proprie idee tristi e tetre svanire come la neve al sole, e insieme all'amaro dell'invidia sorgere in cuore il dolce della speranza.

Provò l'amaro desiderio di morire prima di quella notte, e chiuse le imposte pensando che grande miseria sarebbe stata quel giorno, in cui in casa fuori avrebbe più incontrato sua madre.

Fu quello il momento più amaro della sua vita;

Quando penso alla origine e alla natura di quel legame mi viene alle labbra un sorriso amaro, compiango la signora, compiango e derido me stesso.

Solo in un freddo amaro senso gli uomini posson dirsi l'un l'altro «io sono tu.

Egli aveva finita la sua colazione, e con queste parole si alzò, lasciandomi l'animo ancora più amaro e turbato di peggiori pene, di peggiori sospetti.

Sapevo che niente mi avrebbe diviso da lei, ma il cenno al suo misterioso passato mi empiva d'un inesprimibile sgomento amaro.

Il giovane avea neri capelli o mustacchi, ed un sorriso amaro e beffardo muovevagli le labbra e gli aggrottava lo ciglia.

Una contrazione delle labbra che voleva essere un sorriso amaro, accompagnò il cenno negativo del capo.

per diminuire la gravità della sua colpa ella non aveva saputo rinfacciarmi nessuna delle mie infamie, ella era stata umile d'innanzi al suo carnefice, non una stilla di amaro aveva inasprito le sue parole;

un amaro sorriso increspò le sue labbra insanguinate.

Ora, i fiaschi è meglio vuotarli che raccontarli!e nel ripetere il volgare doppio senso v'era qualcosa d'amaro nell'espressione della sua fisonomia.

bisognava star sulla breccia a viso aperto, servire il pubblico anonimo, trangugiar forse qualche boccone amaro.

niuno rispose, e tacile le scolte sostenevano dalle mura il più amaro insulto.

Stefano lunge dal darle per ciò rampogna, presala per la mano con amaro sorriso le disseVieni, figlia, impara anche nella docilità del tuo sesso ad abborrire i tuoi nemici.

La storia moderna non conosce spettacolo, che provochi con tanta violenza l'odio amaro degli uomini, come questa fine furfantina di un grandioso arringo di eroe.

Un amaro scontento s'impadronì dei popoli delusi, e con quello si fece strada un cambiamento profondo di opinione sulle lotte passate:

Pel gran dolor e per lo grave scorno 35 d'amaro pianto si bagnò le gote, e smorto diventò suo viso adorno.

Ella gittossi dov'eri dormito; e cominciò a dir con pianto amaro: O dolce sposo mio, dove se' ito?

Mentre salea, io vidi un foco chiaro, che gli abbruciò l'estremitá del panno, ond'ella mise un gran suspiro amaro.

115 Non vien dal fior, anco dalla fronda, s'egli è amaro e vizioso il frutto, ma da la raica e 'l ramo, onde seconda.

85 E, perché a lei nel ben non piace sedio, anco su vi s'attrista ed ègli amaro, da lui si parte per trovar rimedio; e, per aver all'angoscia riparo, fugge dalla virtú, ch'a lei è noiosa, 90 inverso il vizio, alla virtú contraro.

Il tedesco era invaso da un sentimento assai amaro, allorché, passeggiando in quegli anni per le vie della bella Sundgau, che pareva perduta per sempre per noi, vedeva a sera le schiere fitte di uomini poderosi emigrare dalla porta di Mühlhausen per le linde casette ingiardinate della città operaia:

veramente bella e perfetta, nel capitolo ove scorgiamo Argia che, sul principio animata da uno spavento, da avversione, da un odio amaro, da una ripugnanza invincibile per l'ignoto essere che nelle viscere le vive, a poco a poco si calma, si fa giusta, si lascia preda a quell'indefinita beatitudine di cui la natura empie il cuore delle madri.

Quando fu più grandetto e capì passati irrevocabilmente i tempi eroici, fu per lui un disinganno amaro.

alla non ben apprezzata patria gli affezionò l'emigrazione dacché viddero quanto amaro sia il tozzo ch'altri con disprezzo ti getta nella terra che t'accoglie profugo.

ce lo rende amaro.

se nascesse, sarebbe reso amaro, cioè non più comico, il riso provocato nel primo dall'avvertimento di una qualsiasi anormalità;

Il Cervantes, soldato valoroso, storpiato a Lepanto, schiavo dei mori, è dignitoso nella miseria del suo mantello stracciato, mentre il Tassoni, servo di principi, impiegato di cardinali, è querulo ed amaro lamentatore della Sua povertà mal celata dal saio del cortigiano o dalla veste talare dell'ecclesiastico.

ma quando si agita in una lotta, di cui non prevede il fine, e non ha altra certezza fuor quella d'esser gioco d'un amaro dubio, allora uno splendido apparato di prodigi divien cosa muta ed impotente.

ogni dolcezza ricordata traeva seco una stilla d'amaro, come ogni rimpianto aveva la sua piccola parte di refrigerio.

Ma dato giù il bollore di quella vittoria, alla stretta dei conti, ben s'avvide che il frutto di essa era scarso ed amaro.

Agnesina commossa non dissimulava un amaro cruccio nell'udire tali parole.

un impeto di gioia, una piena di dolore amaro, uno struggimento profondo di tenerezza e di pietà gli presero il cuore ad un punto, gli occhi gli s'empierono di lacrime, il petto gli ansava, ed egli mormorava tra concitato:

I miei pensieri mi conducevano a un sentimento amaro della vanità delle cose umane.

La povera Bice, dopo quell'amaro rabuffo di suo padre, era stata parecchi giorni che non aveva potuto vederlo;

Ma, come la Simona avea le man benedette, e gli sapea fare certe pietanzine ghiotte e appetitose da far risuscitare anche un morto, così piuttosto si rassegnava a ingollare qualche amaro boccone, e molte volte chiudeva gli occhi, e figurava di non sentire, per non trovarsi a perdere così valente cuoca.

Chè l'animo gentil suole di raro, Anzi non mai, altrui mostrarsi amaro.

Il Cappuccino rescrisse per iscusarsi e per supplicare alla signoria per la rivocazione dell'amaro editto;

piena d'incubi, affannosa, irrequieta chè un amaro presentimento lo colse una sera e non l'abbandonò più, per trascorrer di tempo.

Altra brevissima pausa in cui Popolini parve inghiottisse qualcosa di estremamente amaro.

Ora, costretti a l'inazione, seguivano i moti politici giudicandoli in base ad un pessimismo amaro del quale Antonio Viminèdi era la massima espressione.

[10] Maramè, (propriamente 'mar 'a mme, amaro me) povero me, misero me, meschino me.

Ma appena ebbe egli formulato a stesso questo ultimo pensiero, ne concepí un amaro pentimento e per espiarlo si sottomise a un digiuno cosí crudele, che dovette morirne.

e un fiore un solo Fior sul tramite mio mai non scordâro Le primavere tue vane e fugaci, E con sorriso amaro Ai lunghi affanni e a mia virtù schernisti.

L'antico avversario tenta, gli è vero, di penetrare nel purgatorio del poeta in forma di biscia, Forse qual diede ad Eva il cibo amaro;

Non solamente la morte non può fare amaro il dolce viso di Laura;

Amaro e noia La vita, altro mai nulla;

Più che nella filosofia, può il pessimismo, nell'arte, mutar forma, atteggiamento e voce: tragico, romanzesco, impetuoso ed atroce nel Byron; amaro, petulante, beffardo nel Heine; ingenuo, elegiaco, melodrammatico nel De Musset; deforme e delirante nel Baudelaire.

e l'eroe vinto dal fato, ma non domo, Quando nell'alto lato L'amaro ferro intride E maligno alle nere ombre sorride;

Il gusto vi si appalesa principalmente con l'epiteto amaro.

Non può far Morte il dolce viso amaro, e Spirto felice che dolcemente;

cosi le fraterne dissensioni doversi mitigare, prima che partorischino malevoglienza et amaro odio.

«passi lungi da me questo amaro calice!» ma bevve la sua cicuta.

Poi, levando in alto gli occhi dopo un istante di pausa con amaro piglio continuava: