Inspirassion

Scegli parole eleganti
1171 frasi di esempio con  gemito

1171 frasi di esempio con gemito

La Ginevra mandò un gemito e si mise le mani alle tempia;

disse finalmente con un gemito profondo e alzando la mano verso al cielo, tutto è dunque perduto!

Ma un gemito più vicino, più straziante, un gemito simile a quello di chi sta per morire, mi arrestò di repente;

Ma un gemito più vicino, più straziante, un gemito simile a quello di chi sta per morire, mi arrestò di repente;

quel gemito!....

Nessuno domandò soccorso si lasciò sfuggire un gemito.

La cella del prigione solitaria, nuda, gelida, dove non odo altro che il gemito di qualche infermo, o l'agonia di un morente perchè fa parte d'un ospedale di condannati.

I due reclusi non emisero un gemito.

maledetto colui che manderà il gemito della viltà....

Apriva la vergine languidamente gli sguardi, e tratto un gemito domandò:

Ma tra le bestie feroci, che la natura ha formato, vivono, o Rogiero, e sventuratamente troppi, tali uomini, ai quali l'aspetto del cielo sereno par gemito;

dopo avere ascoltato a Parigi le lezioni del famoso Pietro Abelardo, si dette prima in Brescia, poi in Roma, a declamare contro i costumi dei chierici, in quei tempi infelici pur troppo, e con gemito degli stessi romani Pontefici, tralignati:

il giovane spira l'anima senza mandare un gemito:

Per lui niun gemito, nessuna parola di amore;

estinta la sete, dette un gemito, e ricadde immobile nel primiero torpore.

un gemito sommerso si fece sentire;la stanza fu a un tratto illuminata....

Non è a temere piuttosto che il gemito di ogni vittima risuoni nei cuori già commossi, per eccitarvi il desiderio di vendetta?

La pioggia cadeva già sulla montagna, ma veniva avanti a corsa, preceduta dal gemito spaventato delle piante che luccicavano nel sinistro crepuscolo:

Il singulto, il gemito della creatura e la tua iniquitá ti hanno citato a gran voce innanzi al tribunale, su dove arde la fiaccola della vendetta.

bub! L'abbaiare finiva in un guaito, quasi in un gemito.

cessò il gemito, parve assopito.

un abbaiare che fini in un gemito, quasi espressione di piacere e dolore insieme.

Lo schianto del legno, il cigolio delle catene, lo scroscio dei vetri ridotti in frantumi, il gemito del vapore sprigionantesi da mille parti si mesceranno al grido d'angoscia che uscirà da cento petti, alle imprecazioni dei feriti, agli estremi aneliti dei moribondi.

Or ora faccio una nota a tuttied ecco un silenzio sepolcrale seguito da un rumore che simulava il vento e che cominciava lieve lieve per diventar poi gagliardo e impetuoso e perdersi via via in un gemito impercettibile, come la marcia turca di Beethoven.

udiva qualche bisbigliata prece, qualche gemito sommesso e trattenuto di chi soffriva di più, e il respirar tardo, affannoso d'alcune da cui forse sarebbe stato chiamato fra poco.

Il ferito si lasciò sfuggire suo malgrado un gemito soffocato.

Con una mossa improvvisa, nervosa, che gli strappò un lugubre gemito, alzossi a sedere guardando, ma con uno sguardo da ebete, il beduino che gli stava presso.

Un sordo gemito gli uscì dalle labbra.

Il povero padre mise un gemito.

Lei rispose con un gemito.

In quello sforzo supremo aveva esaurito ogni vigore, mandò un ultimo gemito di preghiera verso il Pontefice, e dovè attaccarsi al braccio del camerario per uscire senza cadere.

Ma io odo quella respirazione dolce, calma, eguale, talvolta un piccolo gemito... La pace è colà!

A questo modo parbe che volesse dire il glorioso apostolo Pavolo, quando dixe che lo Spirito sancto piagneva dinanzi a me, Padre, con gemito inenarrabile per voi.

Un gemito, un orribile gemito, partì dal petto della meschina, il suo corpo si rizzò a mezzo sul letto e cadde rovesciato fra le mie braccia.

Un gemito, un orribile gemito, partì dal petto della meschina, il suo corpo si rizzò a mezzo sul letto e cadde rovesciato fra le mie braccia.

Quelle parole mi scesero al cuore come un gemito.

pare sempre di sentire risuonare nella coscienza come rimprovero, come gemito, come maledizione il ritornello dei minatori agonizzanti laggiù:

Forse la sua maschera è sdruscita e sotto il riso del gioviale s'indovina il gemito d'uno che soffre.

... Subito?...ripetè Nora, quasi con un gemito nella voce tremante.

Il Casalbara, sepolto sotto le coperte, volse il capo vivamente, con un gemito.

Dal letto rispose appena un gemito fievole.

Un gemito di Ramàr mi scosse;

ora è sospiro di mezzo secolo, idea famigliare, cresciuta, radicata negli animi per studî, per educazione paterna, e memorie dei primi anni, pensiero rinfiammato dalla vendetta, santificato dal martirio di mille forti, dal gemito di mille madri.

sembra quasi il gemito di un'anima che soffra nelle profondità della terra ed aspiri tornare alla luce.

il timido no che vi suona in fondo all'anima, muore come un gemito sotto il formidabile che vi rimbomba sul capo.

La mendicante vi si aggrappò rozzamente, e, passo innanzi passo, più arrembatamente delle tartarughe, più lentamente delle lumache, confortandola sempre la Principessa con buone parole, mentre ella ad ogni pedata traeva un gemito, giunsero al palazzo.

[frase chiusa da ]; - *p.20 l.22:* gemito dell'onda.

le corde mandarono un gemito, quasi un accento di rimprovero.

Anche nel suo testamento ripiglia Stefania con un lungo gemito, persino nelle sue ultime disposizioni mi ha dato prova di tanto affetto, di tanta fiducia e di tanta stima!

Gli ritornò nell'anima il gemito che l'aveva accompagnato nelle ambagi della ruina.

Si smosse con un sospiro lungo come un gemito.

A quando a quando la ventarola gemeva sul colmigno, per un soffio improvviso, e seguiva il gemito quel lungo mugolìo che sempre ha il vento nella campagna di Volterra, come se si generasse dai sepolcreti.

un gemito di lei tenne luogo di domanda.

laonde Girder pensò essere cosa più prudente il far cascar la sua collera sulla moglie, che mandava una specie di gemito isterico, intanto che il degno ministro, la più ingenua e buona creatura che vi fosse sulla terra, stava contemplandola e in suo cuore compassionandola.

Quello sgomento, che già aveva sorpreso Manzoni meditando sulle tempestose tragedie della rivoluzione francese, lo colse negli squallidi silenzi della segreta, in quella eterna luce di tramonto che gli scendeva dall'alto delle inferriate come un gemito.

Sir David rientrava in tal momento e spaventato dagli osservati apparecchi, offerse con mal compresso gemito una borsa a Bothwell.

Senza mandar un gemito, senza versare una lagrima lavò il cadavere dello sposo, e colle usate cerimonie lo seppellì.

Ma allorchè fu veduta atterrata e trascinata per le strade la Croce d'oro che splendea sulla cupola, i Cristiani di tutte Sette misero un lamentevole gemito, cui risposero le acclamazioni di giubilo de' Musulmani.

Un gemito sordo, corto, affogato, rompeva il silenzio notturno.

Paolina mandò un sospiro che somigliava ad un gemito.

la fiamma degli sguardi si spense, e mandando un gemito che pareva un rantolo, l'infelice cadde di nuovo abbandonatamente nell'angolo della carrozza, da cui s'era staccato in sussulto un momento prima.

chè il suo grido era come il gemito d'un ferito fra le urla de' combattenti), tutti i quattordici della balìa, e gli ambasciatori senesi erano, ad uno ad uno, o insieme, venuti di tempo in tempo a dimostrargli sempre più stringente il pericolo, a raccomandarsi non li forzasse più oltre a così triste imbasciate.

Pieruccio scioglie un gemito e mormora:

E Maria, lo contemplando dietro allontanarsi cosi sconfortato, trasse un gemito e disse:

quindi un gemito roco, e poi più nulla.

egli non mandò sospiro, non gemito di angoscia;

con questi gli cinse il capo per modo che non un gemito avriasi potuto sentire di lui; sicuro a tanto, lo voltò bocconi e con altre salviette gli strinse le mani.

non avvertimento fu dato, non preghiera profferita, un gemito lieve, seppure era gemito, parve che movesse dalla parte di poppa.

non avvertimento fu dato, non preghiera profferita, un gemito lieve, seppure era gemito, parve che movesse dalla parte di poppa.

Tutte le cose avevano un gemito sotto il flagello della natura presa da furore;

il merlo cercando il noto nido scoteva alquanto le ale sopra il luogo dove fu l'arbore, e non rinvenendo le amate frasche vibrava nell'aere un gemito e fuggiva via:

Essi passavano nel pianto il giorno come passavano anche nel pianto la notte, storcendo le mani con sospiro ed errando intorno alle rupi dell'isola, così come i figli del cigno, che seggono raccolti sul rossastro promontorio presso il mare e battono le ali e gridano senza fine con un gemito rassomigliante al suono dell'arpa nell'azzurra solitudine dei flutti, poichè il cacciatore uccise loro i genitori distruggendoli insieme col nido.

Questi, a differenza di quello, non diffuse il gemito della morte nelle sue canzoni, ma il voluttuoso, lieto inno d'amore.

A questo gemito l'altra non rispose che con un bacio.

è giusto che veniamo entrambi a raccogliere l'ultimo gemito della nostra vittima.

Come il martire che s'incammina al supplizio, procurava d'adunar tutta la sua energia, perchè la sua fronte comparisse impassibile, e perchè una lagrima un gemito tradissero la tremenda battaglia della sua anima.

Chiuse gli occhi inorridita e lasciò sfuggire un gemito.

Muti e commossi ascoltavano quel suono che ogni tanto s'interrompeva per lasciar morire nell'aria alcune vibrazioni meste come un gemito, poi ricominciava e si faceva sempre più affettuoso e più soave.

pure così all'ingrosso le carceri si rammentano di alcune notti, d'un viso truce, d'un pugnale, o d'un laccio, d'un gemito cordiale, d'una caduta pesante;

nessun gemito, nessuna lacrima, nessun gesto tragico;

, ripigliò monna Brigida, non badando a un gemito che sfuggiva allora dalle labbra di sua figlia, tu devi sposarlo, perchè egli è molto ricco.

La finestra era stata aperta allo stesso fine, perchè l'aria libera si portasse via con ogni parola un po' calda, ogni gemito mal represso;

Non si sentiva che il respiro affannoso di Giulia, e un gemito monotono della madre che dormiva nell'altra stanza.

tornò in , mise un gemito tronco, e riabbassando il capo in atto di profondo abbandono, mormorò nell'orecchio a Giulia:

Ma per quanto la buona Amrah s'affaticasse ad agevolare la discesa alla fanciulla, questa mandava un gemito di dolore ad ogni passo, e quando a stento fu raggiunta la strada fra il Monte dell'Offesa ed il secondo altipiano dell'Oliveto, essa cadde a terra spossata.

«Un gemito indistinto, così scrivono gli accademici di Napoli, un gemito indistinto, un terribile fragore, e una densa nube di polve ascose tra la più compiuta annichilazione l'enorme strage che indistintamente si fece degli uomini e dei bruti.

«Un gemito indistinto, così scrivono gli accademici di Napoli, un gemito indistinto, un terribile fragore, e una densa nube di polve ascose tra la più compiuta annichilazione l'enorme strage che indistintamente si fece degli uomini e dei bruti.

sulla terra, l'uomo agitavasi, sospirava, spasimava desolato, e avea bisogno d'un'arte umana, che rispondesse al suo soffrire, al suo gemito;

Il nitrito si fa gemito nelle gole de cavalli, quantunque costretti dai morsi e dalle testiere.

Le onde del lago sottostante lievemente increspate univano la loro cadenza a quel gemito sommesso con cui la natura sembra annunziare la notte....

E non senza gemito del cuore e dolore

narraronsi portenti che aveano preconizzato e seguìto la sua morte, si consultarono oracoli, e un gemito universale si sollevò in teatro a quel verso d'una tragedia di Pacuvio, Io li salvai perchè a me desser morte.

Ecco, sono più tremante, più debole, più bisognoso d'aiuto che quando ti nacqui del tuo spasimo, brandello miserabile di carne animato dal gemito.

Anche dalla sua bocca usciva di tratto in tratto un lungo gemito e, quando il cavallo rallentava un istante, si portava una mano al fianco destro, comprimendolo fortemente.

Ora erano fischi stridenti che terminavano in un lungo gemito, come d'una persona sgozzata;

I nostri, non che uomini, ma fanciulli e donnicciuole, tacendo vincono i loro tormentatori, il fuoco stesso può strappar ad essi un gemito;

Forse non farò un movimento, forse non manderò un gemito, ma forse ancora mi contorcerò, griderò, sputerò bava.

Il giovine mandò un gemito, ma parve rassegnato.

poichè cadde senza mandare un gemito; sentii l’onda del suo sangue scorrermi ardente sulle mani e sul viso;

Dicono vi rimanesse inavvertita ben sette giorni, a capo de quali, venuti per cagion d’una festa gli apparatori e udendo ascendere da quella profondità un gemito, calati dentro vi rinvenissero viva ancora, sebbene intirizzita, la poveretta che sopravisse con meraviglia di tutti.