Inspirassion

Scegli parole eleganti
223 frasi di esempio con  zampilla

223 frasi di esempio con zampilla

Per Dio... i vini del senator Barbarigo zampillano largamente, e le fanciulle guizzano ch'è una vera maraviglia.

E assisi Nella gran salae da donzelle e fanti Portate l'ampie coppee zampillato Fuor de' fiaschi ospitali il ribollente Dal roseo spumeggiar bel nibbïolo E del giocondo brindisi i sonanti Tocchi osservatie roborato il core

E un profumiere di Rotterdam gli fa zampillare davanti una fontana d'acqua di Colonia.

fuori i lumi! Il palazzo di un ex-consigliere aulico, che sorgeva di fronte alla mia casa, zampillava di fuoco....

Effettivamente mi pareva che fosse zampillata dentro di me una fontanella, una fontanella di gioventù e di vita;

Invocato Colui, che solo può dare efficacia alla verità, forza alla persuasione, e far dalle rupi zampillare acque vive, si diresse al palazzo, come Natan andava a rinfacciare a David il suo peccato.

un vantaggio grande che si ha dal bevere a questi zampilli montani si è quello del'obblio:

poi i giuochi profani, cioè il tempio di Bacco con zampilli di vino, la corsa nel sacco, il ballo popolare, e a dopo pranzo, ancora il ballo, la lotteria artistica, i fuochi di artifizio, il falò.

Sgorga l'acqua da un fiorellino, tra ciuffi di felci e capelveneri; zampilla, gorgoglia, sussurra per un po' di cammino fra i sassi, andando a far lago in una buca di forse due metri, che s'è scavata nella zolla del prato;

E assisi Nella gran salae da donzelle e fanti Portate l'ampie coppee zampillato Fuor de' fiaschi ospitali il ribollente Dal roseo spumeggiar bel nibbïolo E del giocondo brindisi i sonanti Tocchi osservatie roborato il core

La sola sua gioia, intensa e repressa, era di contemplare Mea curva sulla faccia del bambino, schiacciandolo quasi con quel suo seno largo di contadina, dal quale il latte zampillava così copioso che doveva possedere le stesse virtù supreme del sangue per il rinnovellamento di una tanto grama esistenza.

S'egli, il giovane tollerato solamente in quella superba società, il povero pittore, volesse ora arrischiare una di quelle parole di cui mille gli salivano dal cuore, come verrebbe accolta?Gli pareva, pensandovi, di udire già quello scoppio di risa femminile, che insultante, sottile, chiaro e vibrato come lo zampillare d'una fontana, avrebbe tagliato a mezzo la sua timida dichiarazione.

Il sole batteva a piomboma in quelle ombre tranquille, al fresco zampillare delle fontane, sull'erba umida regnava un'atmosfera paradisiaca.

Regnava sotto un caldo soffocante, una temperatura da stufa che toglieva il respiro e che faceva zampillare addirittura il sudore dalla fronte degli intrepidi viaggiatori.

Una grossa lagrima, una di quelle lagrime amare che erompono da un cuore straziato, a quel modo che il sangue zampilla da una profonda ferita, si sospese alle sue ciglia e rotolò silenziosamente giù per le incavate gote.

tagliare nelle carni vive, farne zampillare il sangue, vedere fremere i muscoli, contrarsi le fibre, spasimare tutto l'essere del paziente, era uno spettacolo che lo attirava, lo affascinava.

essa zampillava, scintillava, spingeva le gambe alla danza, a bocca al canto.

Zampilla dai loro passi un ritmo di Cake-walk.

Gioia gogliardica nello sventolio delle penne di gallo sugli elmetti tintinnanti contro i fucili i tascapani, fra il chiaccherio affannoso e le risate dell'acqua più donna delle donne che beffeggia e spumeggia perle, gorgheggi, zampilli in bocca e fra i capelli sciolti sulle natiche fuggenti fra i pizzicotti bersagliereschi.

Di questa guisa, altro non si udì per un pezzo che l'acciottolìo de' piatti, il cozzar de' bicchieri, lo zampillare delle bottiglie, e il dimenar delle mascelle.

sgocciolava acqua dai muri, correva acqua per la strada, da ogni parte s'incrociavano schizzi e zampilli.

La sua ingenuità schiettissima zampillava originale e spiritosa.

Chi ha visto zampillare la sorgente cristallina torna riluttante a dissetarsi all'acqua limacciosa, chi porta negli occhi i riflessi d'un cielo azzurro stenta ad avvezzarsi alle tenebre.

Un braccio dell'edifizio si stendeva lungo uno dei lati del giardino, e aveva una graziosissima facciata a tre archi, pure dipinti e arabescati, dinanzi alla quale zampillava una terza fontana.

Tra la città e la più alta delle due colline che la fiancheggiano, è tutto un giardino, un bosco fitto e intricatissimo di gelsi, d'olivi, di palme, d'alberi fruttiferi e di pioppi smisurati, vestiti d'edera e di pampini, dove da ogni parte corrono rigagnoli, zampillano fontane e s'incrociano canali, fra spalliere altissime di verzura e di fiori.

Nel mezzo del cortile spicciavano da sette vasche di marmo bianco sette alti zampilli, che facevano il rumore d'una pioggia dirotta.

tutte le fontane zampillano col rumore d'una pioggia dirotta e fra gli aranci e i limoni del giardino cantano centinaia d'uccelli.

del ripudio di costei, e di cento altre di quelle cose che, sgominate, inutili, inopportune, scipite, zampillano alle mense, quando i liquori slegano lo scilinguagnolo tanto al sapiente che allo stupido.

Una fontana in mezzo, co' suoi zampilli, formava, cadendo un piacevole mormorio, e l'odore soave dei fiori profumava quel luogo delizioso.

... Fontanelle di sangue zampillare scorgea dall'imo del suo cor profondo; e d'un tragico rosso imporporare ogni giardino ed ogni via del mondo.

Solo è, per sempre e senza fine solo, vivo e pur morto, d'un abisso in fondo pieno di sanguee il nero sangue a fiotti corre, sprizza, zampilla insino al cuore materno.

E dal mio possente seno gonfio di germi e di dolore zampillerà per quelle bocche in fiore la magica sorgente di Vita:

ma zampilla, ma splende, ma c'è.

È sangue che zampilla da generosa vena, è nervo, è muscolo che si tende in membro di corpo perfetto.

già il sangue stava per zampillare.

e, mentre, lanciato all'attacco d'una delle ultime gallerie presso la vetta, canta vittoria con la voce, con gli occhi, con i rossi zampilli delle ferite, piomba fulminato da una palla in fronte.

... Non forse in lui la fonte d'energia Zampilla, prepotente, Che riviver farà questa languente Êra, gialla di vizio e d'anemia?

e poi lo sgrana in razzi, in trilli salenti in frenesia, come zampilli di sangue, verso un paradiso occulto.

La voce limpida e fresca zampillava come una fontana, sotto le corone dei fiori.

contraddanze francesi in quadrati d'alberi, e tutt'intorno ad una ricca vasca, donde zampillava un bel getto d'acqua che faceva dei giuochi.

Suppongo ciò accada perchè la similitudine è press'a poco esatta e perchè non sono rari i poeti-narcisi nel fiorito giardino d'Italia... I toscani specialmente poeti o no s'inebriano tutti volentieri di quella lor vena facile, scintillante, gemmata, che zampilla inesauribile, che scorre armoniosa allietando e carezzando l'orecchio;

e ferì forte che parve essere andato al cuore, e fece zampillare il sangue e stramazzare per terra l'infelice Perico, dicendo:

Pullulava da ogni parte zampilli e vapori;

Si sedette al piano e ne fece zampillare fuori un gorgoglio di note allegre e andanti come di galoppo:

Caduto erane il tetto, rovinate le mura, e la sorgente che zampillava di sotterra si apriva il varco fra le pietre, o le macerie postele intorno, formando indi un ruscello.

E a voce alta, guardandosi attorno per il cortile asciutto, dove zampillava una fontana: E la gazza, oggi?

La montagna rocciosa che sta a ridosso di Mercogliano fa che questo paese sia ricchissimo di limpide sorgenti, che da ogni parte zampillano fresche e salubri, senza avere però altra virtù che quella di calmare l'arsura agli assetati, ma quella aveva tali pregi particolari, da giustificare tutto il fracasso che si faceva intorno a lei, per abbeverarsi al suo preziosissimo getto.

molte casse d'agrumi disposte intorno ad una vaschetta, dal mezzo della quale zampillava l'acqua, ingombravano il luogo in modo che era facile celarsi da quelli che vi fosser venuti uscendo dalle sale del ballo.

zampillava un getto d'acqua dolce e pura, la benedizione di queste contrade ove l'acqua è uno sguardo fluido di Dio.

Uscii dalla Casa Dorata all'alba, seguii la via romana che corre da Damasco a Tiberiade, passando dinanzi Magdala, traversando il rigagnolo d'acqua salata che zampilla da alcune larghe sorgenti, a pochi passi dal lago, e si getta in mezzo ad uno spesso tuffo di verdura, montando la china tagliata nella roccia, verso la bocca del Giordano, e tagliando la base di quella collina, ove è posta Cafarnaum.

non più i gai gargarizzi dell'opera buffa, fra i quali talora zampillava qualche larga monodia d'una dolcezza impreveduta.

C'era quasi in essi un'impotenza artistica impotenza se noi teniamo fissa la mente alle più sublimi forme dell'arte e un'amarezza ironica sempre pronta a zampillare, che facea lor volgere in un ridicolo doloroso anche ciò che pur avessero intrapreso come qualcosa di serio.

Vi sono alberghi dove zampilla nell'atrio, a comodità di quanti passano per la via, una fonte d'acqua ghiacciata purissima, cui tutti possono attingere senza costo di spesa.

Nipotini in quantità Gli zampillano d'intorno;

Un rimorso amaro e velenoso gli zampillava dalla coscienza.

Da più punti delle spaccature della rupe zampillano limpidissime acque, che possono irrigare tutta la soggetta campagna, e vedonsi frequenti traccie di assai maggior numero di sorgenti, negli andati tempi.

Le colline poste entro le mura hanno al loro piede alcuni strati perpendicolari da cui zampillano molte acque.

Forse prende sollazzo dei ricci della sua fanciulla, liba il bacio che essa gli porge, mentre da questo palco di morte il mio sangue zampilla dal collo reciso.

Ma presso a quella una chiara e fresca fonte zampilla e cade spumosa detta Oliviera dalle piante che d'ogn'intorno l'inombrano, e tutta quella costiera rendon di squisito olio feconda.

Diremo noi, che nelle ascose vene abbiavi certa capacità, onde mentre vi si raccoglie lo sparso, impigrisca il rivo, e quando poi la capacità sia colma, fuor ne' zampilli più snello e rigonfio?

Non gli zampillava vicina alcuna sorgente giuliva e fresca....

più secreta e più preziosa, l'onda continuava a zampillare, dai mille giuochi ipogei della vena turgida.

afferra un leone, lo squarcia e dalle squarciate vene il sangue zampilla e scorre, e inonda le rotte zolle.

essa ribolle e zampilla fuori come vino spumante da una botte forata.

l'acqua che zampillava giovane, argentina, canora come voce di ninfa da un tubo di pozzo artesiano.

Non bisogna però dimenticare le gravi questioni storiche che zampillano da questo libro e che l’Alvisi ha esposte e spesso risolute con singolare acume e felicità.

Attinse l'acqua salutare proprio dove limpida come argento liquefatto zampilla dal terreno, bevette, e si rinfrescò con essa il volto e le mani.

Il metallo era in fusione nei forni e cominciava a gittar zampilli di fuoco da qualche commessura, come se impaziente di prorompere e precipitarsi nelle bocche appostate entro le escavazioni inferiori.

circolari, triangolari, o rialzati audacemente da una parte, o scendenti a custodire le gote e adorni di fermagli gemmati, dai quali zampilla un'aigrette o una paradisea che farebbe la delizia delle nostre più raffinate mondane.

La voce limpida e fresca zampillava come una fontana, sotto le corone dei fiori.

Aprite delle lontananze, rischiarate il bosco, date del pendìo all'acque, e fatele zampillare;

All'intorno d'un seggio, o d'uno smalto di fiori, nella sua corsa piacevolmente affrettata zampilli con rumore su' massi a varj strati, e spruzzi vagamente la limpid'acqua contro il suol selcioso.

Nel mezzo zampilla una fontana;

Poesia schietta, di vena, non zampillava più, per questi per quelli:

ed il Separatismo, nonostante lo sterminio feroce dei suoi seguaci, andava ad informare del suo spirito un mondo novello, vena di libertà che zampillava inesauribile dalle latebre più profonde del suolo sociale.

questi soltanto forniranno la chiave di volta delle sue istituzioni, come ne spiegheranno i pregiudizi e le idee, i pregi e i difetti, donde la lucidità meravigliosa della storia e della psiche americana, simile a massa d'acqua che nella sua limpidezza lasci scorgere il fondo roccioso, da cui zampilla.

Il molto problematico asso vola quasi a fior d'acqua, spara, non riesce a vedere gli zampilli sollevati dai proiettili, viceversa riceve negli occhi il fumo dei bossoli e nelle narici le acide esalazioni;

scorge gli zampilli proprio dove voleva scorgerli segno che spara giusto e non è più prodigo di colpi.

Innumerevoli fontane di varie e meravigliose foggie lanciavano i loro zampilli nell'aria;

A tergo dell'edificio che ornava l'ingresso, d'una costruzione di stile severamente greco, si stendeva una larga spianata lastricata di pietre luccicanti, ora quasi nascoste sotto una moltitudine di persone gaie ed irrequiete, spiccante sopra uno sfondo di iridescenti zampilli prorompenti da fontane marmoree.

Chè le ninfe divenner tante botte, E tanta roba loro uscìa da basso Di piscio e sterco, che pignatte rotte Sembravano, o qualcun forato masso, D'onde l'acqua zampilla giorno e notte:

oh questo, amici, è desso: Vedete come nel bicchier zampilla?

e quelle larghe onde d'argento, quegli eleganti zampilli di perle, quei ruscelli dall'impeto infantile riempivano l'aria di frescura, e infondevano, forse, nell'animo di quei valorosi, appena usciti dalla strage, dal sangue, dalle operazioni chirurgiche sostenute senza cloroformio (allora non si usava!), un senso di pace gentile e di gajezza.

ma Auronzo, paesotto piuttosto grosso e diviso in due parti (villa piccola e villa grande), ha un suo aspetto particolare con quelle abitazioni quasi tutte di legno, con que' vicoli che salgono con leggiero declivio sul pendio d'un monte, con quei mulini che vi romoreggiano mossi dalla corrente, con quell'abbondanza di acqua che vi zampilla in fontane, vi scorre in ruscelli, vi mugge in torrenti.

il Musset per la vena ricca e fluida dell'ispirazione, per la negligenza piena di grazia, per la poesia facile e chiara che gli zampilla dall'anima come un'acqua argentina da una roccia.

non vi spuntano erbe, non vi zampilla una fonte, non vi raccoglie il volo un uccello.

Ma lo zampillare delle scintille permise al nemico di dirigere meglio il tiro della mitragliatrice stessa, l'eroe crivellato si accasciò.

sapeva che ormai dalla rossigna sera si levava l'addio che non ha ritorno, epperò gli ultimi assilli, le ultime tentazioni de l'amore le davano l'irrequietezza di chi non può tender le mani al piacere che trema nelle bianche gole delle vergini e zampilla dalla inesausta fonte della vita.

Ma e la disinfezione scolastica? E mi compiaccio a immaginare un gran carro inaffiatore che corra sulle rotaie lungo quei fossi e quei marciapiedi schizzando zampilli su quei mucchi brulicanti di piccole creature sudicie, o un'enorme tinozza ambulante d'acqua tepida, dove li tuffo e li sciacquo tutti per rimandarli ai loro giochi più vispi, più sereni e più buoni.

Ma il ciel mite e le spume Del mio lido e i sovrani Campi e il facil costume Dei miei tranquilli e semplici isolani, Ma i monti ove ancor vergine Ferve la vita, e brilla La beltà ingenua, e ingenua A par de la beltà l'Arte zampilla;

Siccome però le molteplici sorgenti che zampillano dal Witenbil, collinetta in mezzo alle praterie, nell'inverno formano scaglioni di diaccio durissimo, i quali coprono per lungo tratto la strada, gli alpigiani l'abbandonano passando da Touffwald alla sinistra della Toce.

su ancora, un'ora, la più faticosa, e ti riposerai sulle sponde dei due laghetti da giardino, da cui zampilla il Griesbach.

La vera e grande poesia nasce dalla plenitudine della mente e del cuore, e come vena d'acqua che venga su dal profondo, scaturisce e zampilla in alto da .

Ve' come zampilla! Non perdasi stilla Del grato licor!

zampilli di fontane rinfrescavano, e spesso profumavano l'aria:

Di Ninfei, grandi cupole con zampilli, erano sparse le rive dei laghi d'Albano, di Nemi, Lucrino, Fùcino.

Il sangue zampillava copioso, macchiando e scorrendo sulle bianche zimarre e colando sui ciottoli.

Bevi, mio signore, disse mentre il sangue zampillava.

[90] In mezzo al tempio degli Dei Palìci in Sicilia vaneggiavano due crateri stretti e profondi, pieni d'acqua solforosi che zampillava.

Ai suoi piedi l'acqua usciva da una quantità di polle disposte a cerchio, in freschi e innumerevoli zampilli, che lambivano una tazza di marmo antico e cadevano in mille spruzzi, formando una corona fresca e viva intorno ai suoi piedi.