41 Verbi da utilizzare per la parola calle

Ma poi ch’i fui al piè d’un colle giunto, dove terminava quella valle che m’avea di paura il cor compunto, guardai in alto e vidi le sue spalle vestite già de raggi del pianeta che mena dritto altrui per ogne calle.

e la vecchia si riscosse sulla sua poltrona, che più non avrebbe potuto fare se a lei medesima avessero pestato un callo.

Tra brutti porci, più degni di galle che d’altro cibo fatto in uman uso, dirizza prima il suo povero calle.

Poi, nell'atto di alzare lo sguardo al volto dell'augusto suo ospite non mancò di ripetere sotto voce alla moglie:«premi i calli, Sabetta....

ma d'altra parte la tirannide di quegli imperatori facea giudicare merito l'aver ucciso chi ad essi aveva aperto il calle.

Cosí prostrato, entrai di sotto al piede del gran superbo, col qual chiude il calle, 75 il qual senza battaglia mai concede.

e se capita in un salotto non sa come rigirarsi, urta in una seggiola, mette i piedi sullo strascico di una signora, e pesta un callo al padrone di casa.

che intanto Io vado Per ricercare, un opportuno calle.

I Valtellinesi sbarrarono quel calle con una fitta muraglia.

Di romorosa frana, Per lo scheggiato calle, Precipitando a valle, Batte sul fondo e sta;

25 Per lungo e per traverso a fender teste incominciaro, e tagliar braccia e spalle de le turbe che male erano preste ad espedire e sgombrar loro il calle.

egli avrebbe fatto prova di trovare qualche calle che lo guidasse fino su la cima;

come neppure quei piuoli che, elevati di tratto in tratto, accennano il calle meno sinistro a tenersi.

Dalle infeconde lagrime Una speranza è nata, Che sugli erbosi [sui deserti] tumuli Siede pensosa [tranquilla] e guata, E alzando il dito, al vigile Pensiero un calle [segno] accenna, Che l’immortal sua penna Tutto varcar [Oltrepassar] non può.

Tu mi precedi di due minuti percorrendo la calle dei Fabbri, dirigendoti al Molo attraverso la Piazza... Cammini adagio... io ti raggiungo.

che più tosto che ritruovi il calle la Fama d'avisar, gli abbia alle spalle. 

ei la faretra in posa Lascia sul tergo, e da vicin ferìa che romperli il calle altri non osa.

Alcuni cavalieri fiorentini, o trasportati dall'estro della strage, o sia piuttosto, come crediamo, desiderosi col sacrificio delle proprie persone assicurare la salute della patria, scorgendo un calle su per la costa del monte, vi salirono a stento, e quando furono giunti a conveniente altezza, gridarono:

notandovi poi segnato un calle assai trito, ci si commisero sopra.

e non avendo le tradizioni avite, la venerazione per le costumanze romane, l'esecrazione pei re, spianava il calle a coloro che omai aspiravano a cangiare radicalmente la costituzione.

E salutò con entusiasmo i venti di marzo che portavano via le ultime traccie di neve, e salutò i colombi, che rinfrancati, non uscivano più dal loro nido soltanto una volta al giorno per andare al tocco delle due in piazza San Marco, ma passeggiavano sul cornicione, traversavano la calle e si posavano sulla sua finestra a beccolarvi le briciole di polenta ch'ella spargeva colà apposta per loro.

e degli avuti torti, Tratte che sian da quegli angusti calli, Sperano che vedran vendette e morti:

9 Perch'era come a batter delle botti che fosser vuote, a picchiar que' cavalli; rimbombavan sentiano i bòtti, perocché in ogni parte aveano calli.

Troo il Zazo, delli noaralli, e vejo tutti chilini, capuni e calli morti parti calu caglaro, e parti tra la Zacca, de staje lo cavallo trovai un callo e u pagani morto sutta di zichi di cavallo.

Tanto m'avea menato oltre la dea continuando per l'aspero calle, che, se piú detto avesse, io non l'odea.

41 Verbi da utilizzare per la parola  calle