Inspirassion

Scegli parole eleganti
117 Verbi da utilizzare per la parola  deserta

117 Verbi da utilizzare per la parola deserta

Come quei viaggiatori, che attraversano il deserto e che il deserto esaurisce, egli non aveva più dinanzi che un orizzonte fatto di un cielo e di una terra egualmente vuota, nella quale il suo grido resterebbe senza eco, e il suo passo senza traccia.

e parte ancora con le caravane d'Egitto, che, traversando i deserti d'Arabia, vanno a trafficare in Balsera sul golfo di Persia, ove cápitano con varie merci persiane ed indiane navi.

Gli abitanti si ritirano con i loro effetti nei paesi più lontani e lasciano deserte le case e le campagne.

Hanno passato il deserto e sono arrivati su territori fertili, ben coltivati, fittamente abitati, dove il suo passaggio viene accolto ora da parole di scherno, di beffe, ed ora di meraviglia, di stupore.

quella città, piccola e pochissimo popolata, nell'inverno dalle sette in pareva un deserto;

Tu senti troppo il deserto... Egli comprende il suo linguaggio... Vattene, o io non rispondo più di nulla.

Gli Omeriti non eran punto vogliosi di togliersi dagli aromatici loro boschetti, per valicare un sabbioso deserto, ed incontrar dopo tante fatiche una formidabil nazione da cui non avevan mai ricevuto alcuna personale offesa.

Si vedeva di il monte Testaccio, i deserti «prati del popolo romano», la basilica di San Giovanni Lateranense, e la fuga sterminata degli archi d'un acquedotto a traverso la campagna romana, nuda, triste, infinita come un oceano immobile e morto....

Non so di che popolare questo deserto.

Egli non dubitò di abbandonare a tempo il deserto;

Fuor da ogni finestra Nel chiaror de le nebbie il lago appare Quale deserto, sconfinato mare.

Ebbene, signora, obliate l'oasis, e percorrete il deserto.

ma siccome questi per una singolarità della natura non possono colla generazione mantenere la loro popolazione in Egitto, e loro non è permesso di tirarne altri dall'Asia, si ridurranno tra poco al nulla. Elfi Bey col suo corpo di Mamelucchi, di Arabi, di Turchi e di rinnegati scorre il deserto di Domanheur.

Quindi, meglio far un deserto della città, ove nulla potrà più trovarsi, e portare la guerra in una posizione vantaggiosa al di fuori, in cui, dopo fuggiti i miei codardi, almeno i nemici non troveranno altro che feriti e cadaveri». Con tale ragionamento diabolico, e dopo d'aver ordinato quanti ostacoli era possibile al progresso dei trecento, egli comandò la completa evacuazione della città in nome del re e della religione.

Sant'Aubert nonpertanto credea di non esserne molto lontano, e si rallegrava di non aver quindi più oltre quella città, a varcare simili deserti.

La casa mi parve deserta senza di lui, e la Veronica ed io non eravamo i soli a provare quel vuoto prodotto dall'assenza;

per ultimo, come la tempesta si leva dagli abissi del mare, ecco sorge la tirannide, Briareo maledetto, che le cento mani distende, il cielo e la terra arraffando contamina, snatura anime e corpi, semina il deserto e sta.

Già gli ebrei consideravano il deserto come la propria stanza degli spiriti malefici, e tutti sanno a quali e quante angherie e vessazioni diaboliche soggiacessero nel deserto gli anacoreti.

Passò il fiume, attraversò in gran fretta il deserto della Moldavia e i monti Carpazii, ed era già presso Haliz, città della Russia polacca, quando fu arrestato da una banda di Valacchi, i quali decisero di condurre questo ragguardevole prigioniero a Costantinopoli.

L'intrepido Akbah penetrò nell'interno delle terre, attraversò il deserto, ove i suoi successori innalzarono le belle capitali di Fez e di Marocco, e finalmente giunse alla riva del mar Atlantico e alla frontiera del gran deserto.

Ed anco ai tempi che corrono mandre di pecore, di bovi, e di cavalli selvaggi ti avvertono il deserto cingere attorno la città, o piuttosto la natura silvestre:

nelle tenebre incerto Brancolai bestemmiando il deserto.

un aspetto ridente all'ombre, e cambia un deserto in deliziosa regione;

I buoni cristiani, che scandalizzati e nauseati della corruzione cittadina, e di tutta quella che appunto chiamavasi la pompa del diavolo, cominciarono, sin dai tempi di Costantino il Grande, a disertar la città, a fuggire il consorzio degli uomini, a cercare il deserto, ritrovarono nelle solitudini dell'Egitto e dell'Asia quel medesimo Satana che con tanto studio avevano voluto fuggire.

giunse a San Leonardo, e quell'allegro casinetto di campagna circondato di fiori le parve deserto, e a tal segno deserto, che suo primo desiderio fu di coricarsi a dormire, come se si sentisse ammalata.

=Cascata di Moghrat.= L'isola di Moghrat situata a 513 Chilometri da Khartoum all'estremità della gran curva che fa il Nilo nella direzione di Ovest Sud-Ovest per circoscrivere dai tre punti cardinali Est, Sud ed Ovest il deserto di Nubia, ed Argo presso Dòngola sono le più considerevoli delle isole nilotiche;

Ma più che a combattere ne deserti della scolastica, s’adattava il delicato intelletto d’Ibn-Zafer alla filosofia morale.

LAURA Se vi lusingate ch'io m'aggiunga al novero di quelli che compiangono il deserto che è diventato Torino, la sbagliate lunga... NORDI Oh!

Si preparavano essi a confinare i Visigoti nell'angusto angolo di terra, che è fra il Danubio, il deserto della Scizia ed il monte Emo, finattantochè insensibilmente se ne consumasse la forza e lo spirito dall'inevitabile azion della fame.

Desideravo due gradini su un umile sagrato, per sedermi a sera su uno e per contemplare l'altro deserto:

La Provvidenza;che non volle creare deserto senza una fontana, alpe senza fiore, sventura senza conforto di consolazione.

Abd-El-Kàder dovette rassegnarsi a questa manna che gli dava il deserto, la quale però ci voleva per salvargli la vita.

2. p. 29, 79) visitò, e descrisse questo deserto, che adesso contiene quattro monasteri, e venti o trenta Monaci.

Si è veduto che la Francia ha addirittura abolito l'antica frontiera fra l'Algeria e la Tripolitania (v. Carta di Prax e Renou) dichiarando francese tutto il deserto che si stende a ponente di Ghadames, a mezzodì del Suf algerino, assai prima ancora che intervenisse l'accordo del 5 agosto 1890.

Non trovai che un solo villaggio, ed il luogo in cui eravamo poteva dirsi un vero deserto.

talchè ai Benedettini toccò la triplice gloria di convertire l'Europa al cristianesimo, disselvatichirne i deserti, conservare e riaccendere la letteratura.

aver più forte armata e più forte esercito, e spender meno, da avere di che seccar le paludi e dissodare i deserti.

le città sotto il suo dominio diventarono deserte;

E quando in sul mattino Lieve lo spirto dal sopor si scioglie (Allor per l’aria de pensier celesti Libero ei vola, e da le basse voglie De la vita mortal quasi il divide Un deserto d’obblio), sempre in quell’ora, Più che mai bella quell’eterea Virgo Mi vien dinnanzi.

Bisogna esplorare bene il deserto prima di uscire dalla foresta.

fu tanto, che Carlo trattenne al fin lo immane zelo che facea del regno un deserto, perdonò al fine.

Facendosi un deserto nella popolosa Roma, nottetempo le visitava, poi ritiravasi nel cimitero di San Calisto e nelle catacombe di San Sebastiano.

Le vie di Milano incominciano già a farsi deserte, le botteghe si chiudono con alternato battere d'imposte, i pubblici convegni scioglionsi a poco a poco, ed il buio della notte avvolgendo l'intera città nel suo manto tenebroso, sembra tutti invitare ad un dolce e tranquillo riposo.

e ancor fiorisce Maggio che lui già d'Africa il deserto Preme sepolto... e non avea vent'anni, Povera madre!il tremolante bacio Tu non sentisti allor che sull'arcione Ei balzò vigoroso e via si tolse Dalla soglia paterna e dagli sguardi Delle pallide amiche.

La natura almeno fregiò i deserti della Tartaria di grandi alberi, d'erbaggi abbondanti, e il viaggiator solitario vi trova nello spettacolo dei vegetabili una sorta di consolazione e di società;

attraversò fuggendo colla massima celerità il deserto di Kirman;

alcune egli guarda con occhio ardente, come acceso di collera, e quivi tu incontri il deserto dalle arene infocate;

Tacque indarno il deserto e crebbe l'erba dove l'alta Aquilea fumando giacque;

Pur, qual vergine palma infra i deserti, Qual fior che, sôrto da silvestri dumi.

Il sole era alto ed innondava il deserto di sua luce gialla, festosa, calda, e a quella luce egli vide attorno a degli uomini sbarbati, nell'odiato costume romano, udì le loro risa di scherno e si vide strette le mani da pesanti catene.

Il terreno duro, friabile, cenerognolo, non consente la vita nemmeno alla gramigna e tutto porta il marchio di una desolazione squallida, di una aridità grigia da non invidiare il deserto.

I punti di veduta in mezzo ai flutti frementi, le variate tinte delle roccie e dei banchi di sabbia formano un tutto che rallegra la vista, ed il pensiero corre spontaneo alla domanda di quel che sarebbe questo paese così incantevole, se abitato da una razza più industre, e sopratutto se il suo fiume non lasciasse deserte enormi superficie di terreni, che un tempo erano fecondate dall'acqua delle sue piene.

Nude roccie di granito limitano ai nostri fianchi il deserto e si cammina frammezzo a tombe e sepolcreti, sui quali si distende una sabbia giallognola, come funebre drappo.

Il chiosco vedi ch'io t'ho fiorito Di cento rose come un giardino! Dentro ai bracieri d'oro brunito Fuman le lagrime del benzoino E dal marmoreo balcone aperto Vampe d'amore manda il deserto.

Per l'atra solitudine Tal di stesso incerto Se 'n gía con orme pavide Misurando il deserto L'uomo, a le belve símile, Sconoscente a natura, ignoto a .

Chè tra lo sabbie e tra il vipereo morso, Giammai fìnor stanco Per lo mortai deserto Non venni a te, elio queste nostre pene Vincer non mi paresse un tanto bene.

Che tra le sabbie e tra il vipereo morso, Giammai finor stanco Per lo mortal deserto Non venni a te, che queste nostre pene Vincer non mi paresse un tanto bene.

e suo figlio, che, avanzando tutti gli altri principi in ricchezza e sapienza, e mutando il deserto in fertili campi e floride città, non si dimenticavano di questa Gerusalemme che il Signore elesse per sua sede terrena.

Certo, torto egli non aveva, perchè l'uomo, se felice, pigli le terre feconde dei tesori della natura, e se infelice, occupi i deserti e le rupi.

ma la maggior parte della Campagna di Roma non offre che un deserto squallido e solitario:

Non parlava altra lingua che l'inglese e, munita di un certo numero di Bibbie, di una grammatica e di un dizionario arabo, percorreva le città e le campagne, i monti e le pianure, il deserto e i luoghi abitati, convertendo, o cercando di convertire al protestantesimo tutti in un fascio turchi ed arabi, mussulmani, idolatri, ebrei e cattolici.

Baia, il suo golfo, i colli tutto intorno, gli parvero un deserto.

Passato il deserto, entrò in un bosco, poi valicò una costiera;

Aiutò Giuda e suo fratello Gionata a distruggere il paese di Gilead, e percorse il deserto, spianando le città di Bosar, Malle, Casphore, uccidendo tutti, aggiungendo all'orrore del deserto della natura, l'orrore del deserto dell'uomo.

La sètta degli Aissaui, fra gli Arabi di Algeri, deve la sua orgine a Mohamed-Ben-Hissà nel secolo IX, che, capo (cheick) d'una carovana, cinto da tutti i pericoli che porta il deserto:

Il segno della partenza fu dato il Giovedì 18 a mezzogiorno, e subito si videro arrivare da tutte le bande lunghe file di cammelli che uscivano dai rispettivi accampamenti per riunirsi agli altri, che tutti si posero in cammino a traverso il deserto dirigendosi a levante.

ma è ben rimota di già quell'epoca in cui la gran masnada degli Arabi si tolse da quella deplorabile miseria, e non potendo il deserto mantener una popolazione di cacciatori, passarono questi subitamente al più tranquillo e più felice stato della vita pastorale.

Il fatto, da essa registrato, è una oasi, che presuppone il deserto;

il Leopardi, che è tra i più squisiti, le sente, le descrive, ne cerca le ragioni nella paura che produce il deserto del mondo a chi ha il cuore gonfio d'una speranza divina;

Tre secoli fa l'isola di Schouwen fu inondata dal mare, che annegò abitanti e bestiami da un capo all'altro e la ridusse un deserto.

regna un deserto di luce, un'amplissima curva che si perde in un'altra curva, che finisce alla terra....

Edmondo avea renduto animatissimo quel deserto;

nello stesso momento, quasi il suo pensiero fosse stato penetrato, l'uscio dell'altra stanza si rinserrava, e la cucina restava deserta.

A che ricercare questi Comani ne' deserti della Tartaria, o anche nella Moldavia?

Questi tagliano teste, predano armenti, ruban donne, incendiano messi, riducon la terra un deserto coperto di cenere e di sangue, e ritornano ad annunziare alla reggia che la ribellione è domata.

pure la grande voce del mare, la eterna e sempre vecchia e sempre nuova voce del mare, riempiva quel deserto.

I campi e le officine rimarranno deserte... I terrori del nostro parroco reverendissimo si sono realizzati da oltre venti anni.

Al piccolo codice, che siamo venuti sino a qui traducendo ed esponendo, fa seguito la promessa della conquista della Palestina insieme col comando di non fare alcun patto di alleanza con gli antichi abitanti, i quali sarebbero stati da Jahveh a poco a poco distrutti, ma non di un sol tratto, perchè il paese non avesse a rimanerne deserto e inculto (XXIII, 20–33).

La costanza di Zenobia era sostenuta dalla speranza, che in breve la fame costringerebbe l'esercito Romano a ripassare il deserto;

La campagna romana, un popolata e fertile, è oggi, lo ripeto, un deserto seminato di macerie e coperto di paludi e di macchie.

Il contrattempo sarebbe imbarazzante senza la prontezza di spirito di Stella, la quale propone per a Fausto di ripopolare il deserto pianeta, di cominciare una nuova umanità, della quale essi saranno l'Adamo e l'Eva...

»Girarono tutto il palazzo, ma da ogni parte riscontrarono il medesimo deserto e la medesima solitudine.

ove giammai la voce dell'uomo non ruppe l'eterno silenzio, che ivi regna... è il deserto.

Forse voi non sapete ancora che cosa sia il deserto.

Ecco come negli stessi siti, nonostante la permanenza delle cause fisiche, compare e scompare il deserto rattristante del latifondo coll'alternarsi delle cause sociali.

La mia gente levò il campo alle sette ore ed un quarto, e prendemmo la direzione di N. O. seguendo lo stesso deserto.

«dopo la vostra partenza, il mio casolare mi sembrava un deserto.

Capii che eri molto solo, sentii il deserto della tua giovinezza e seppi che potevo darti la gioia.

ed il suo eloquente Istorico sfida i deserti della Tebaide a produrre, in un clima più favorevole, un campione d'ugual virtù.

Se qualcheduno fa delle vostre lodi sonare il deserto, egli viene da terra lontana, la sua voce par quella dell'alcione l'uccello delle remote contrade:

Ai loro piedi il letto del Cedron secco, pietroso, trascinantesi sopra uno strato di sabbia bianca e rosea traverso i giardini, le tombe, le nude roccie, gli speroni della montagna, taglianti il deserto fino al mare Asfaltide.

e per tal modo questo quartiere, che dovrebb'essere un luogo delizioso, ed in pari tempo bastante ad alimentare più migliaja di persone, sarà ben tosto un deserto.

Uno fra i più grandi principi della colonia ungarese d'Europa, meditò il disegno generoso, ma inutile, di trapiantare ne' deserti della Pannonia quella banda di Ungaresi Tartari.

Arduo sarà stato trascorrere i deserti senza nome, i monti, i fiumi e le paludi della Tartaria;

Gli è che traverserei il deserto sopra le mie ginocchia per arrivare fino a te, Maria!

Nell'estremità orientale della catena Atlantica trovansi i deserti che s'avvicinano a Godemesch ed a Tripoli, quello di Soudah e quello di Borca, che da un lato toccano al Sahhara, e dall'altro il mare Mediterraneo;

Io che pensavo di trovare un deserto, mi hai fatto trovare l'abbondanza!

Mi piacerebbe visitare i deserti dove c'è le bestie feroci.

Guardatevi bene, signor Orazio, diceva Omobono, dopo avergli stretta la mano, di venire meco a contesa, perchè, voi lo vedete, la vostra bandiera al mio solo apparire andrebbe deserta, e voi cadreste prigioniero.

Ho voluto il deserto, e di pietra Mi son fatto un guanciale, e la fossa Ho scavato al mio cuor;