Inspirassion

Scegli parole eleganti
101 Verbi da utilizzare per la parola  morso

101 Verbi da utilizzare per la parola morso

Or tien la testa sotto il petto ascosa, E calci scaglia, e nulla sente il morso.

d'una giovane gentildonna, che ha veduto dar morte, atrocemente, sotto gli stessi suoi occhi, a un amico della sua famiglia:

Se, per esempio, i loro cavalli, prendendo subitamente il morso fra i denti, fuggissero di conserva, e così a rompicollo li portassero lontano lontano....

Nulla! rispose Prandino, con una manieraccia che pareva le volesse dare un morso.

Un accordo di pianoforte lo tolse a quel sogno, facendogli provare più vivamente i morsi del freddo.

e nelle parti dov'ella soverchia troppo, l'uomo intontito si rannicchia nella inerzia, mentre all'opposto nelle meno dure cresce di coraggio facendo come alle braccia con la natura, e le fora i monti, le incatena torrenti, mette il morso al mare, le acchiappa il fulmine, e se ne serve da corriere, e ad altre maggiori audacie egli si attenta ella se ne cruccia:

e non vidi già mai menare stregghia a ragazzo aspettato dal segnorso, a colui che mal volontier vegghia, come ciascun menava spesso il morso de l’unghie sopra per la gran rabbia del pizzicor, che non ha più soccorso;

appena ne sentì i morsi, mandava pel curato, il quale venne , ma con un viso che pareva Longino.

e allora si sentì addosso una furia di baci che parevano morsi, sul collo, sui capelli, sugli occhi, sulle guance, sulle vesti, dappertutto.

egli strinse viepiù quelle braccia, tanto da lasciare su quella morbida pelle il livido dell'ammaccatura, le abbassò di viva forza, si curvò su quel giovane femmineo corpo fremente, e stampò un bacio che pareva un morso sul candore di quella spalla.

Vedevi qua e destrieri con la schiuma alla bocca che rodevano il morso sotto le briglie d’oro, ed armaiuoli che correvano d’ogni parte con lime e martelli.

Questa era la terra lemnia, sacra, e sigillata, alla quale gli antichi attribuivano la virtù di saldare le ferite, arrestare i flussi sanguigni, preservare dai veleni, farli vomitare, guarire morsi di animali velenosi ec.

Mentre un gaglioffo di doganiere afferrava il morso della puledra, il visconte gli si accostò con un pretesto, e facendogli scivolare nella mano una carta di visita, gli disse sottovoce rapidamente:

e la compagna intanto ai venti eoi viene allentando e raccogliendo il morso;

Il su Menico portò la mano destra alla bocca, e si attaccò un morso in un dito.

dalla punta del piede agile, al torso nervoso, al casco dei capelli neri, Ella era frutto che attendeva il morso.

10 Eran questi due rospi velenosi, Grossi così, sporchi e disadatti, Che avrìan fatto di loro timorosi Non pur la donna degli angelici atti, Ma gli orsi ed i cinghiali setolosi, E se altra è fera che in bosco si appiatti; Chè ognun di loro egli era fatto in guisa, Che avrìa co' morsi una balena uccisa.

L'altra avventarle un morso disumano.

Ma visto appena L'avverso Eroe, che procedea sembiante A novo Sol, di subito disdegno Arse, fe' biechi i picciolettì e tondi Occhi verdastri, aggrinzò il grugno, a spira Ravvolse ed agitò la scarsa coda, Ed arrotando le spumose zanne Con irto il dorso e con pendule orecchie S'avventò, che parea critico arguto, Che carico di norme e di sofismi Al tallon d'un poeta avventi il morso.

Ed il suo gaudio cresceva dal saper che, forzati e tratti da seguito arcano di fatalità, i secolari recavansi a tanta subordinazione, che avevano combattuto, che si erano ribellati, che addentavano avviliti il morso cui aveva lor posto.

figuratevi se sarà facile ad un feudatario, che questi non amano, il farli fare a suo modo, e, se arrivano una volta a cacciarsi il morso fra i denti, sfido il demonio a tenerli più in briglia. " " Per bacco!

Il giornalista della Verità vuol far spendere delle somme per liberare dai morsi dei cani i Bambini Cinesi, e la grand'anima di Leopoldo II, senza farci spendere, anzi risparmiandoci spese, ha liberato noi e i nostri figliuoli dall'idrofobia, che ci cagionavano i morsi di quei cani arrabbiati che avete inteso.

Calmati a poco a poco i morsi rabbiosi della fame, allora alzò il capo per ringraziare la sua benefattrice:

Il sentimento che fa rabbrividire il suddito più leale al pensiero di porre a vergognosa morte il ribelle, che vinto, inseguito, e in agonia mortale, chiegga un morso di pane e un po' d'acqua, può essere debolezza;

e però per le punture delle vespe, amarissime, assai bene si dee comprendere, per quelle, il morso doloroso della rimembranza della loro oziositá, dalla quale sono dolorosamente trafitti, come apparir può per lo sangue il quale cade dalle punture.

Et anco l'haver dato A tucto quanto il mondo norma e lege?[607] come fa colui che non correge Da prima il morso del caval domato, Di che è facto sboccato, Insieme col patron traripa e pere;

Se ne fosser provedutigli frati che son venuti en corte pro argir cornuti,che n'avesser tal boccone! Se n'avesser cotal morso,non faríen cotal discorso; en gualdana corre el corsoper aver prelazione.

Se in certi istanti credeva di esservi riuscita, un gesto di Elvira, una espressione lontana e straniera la facevano sobbalzare, dandole i morsi di una gelosia quasi selvaggia durante i quali la vista le si intorbidava di strisce sanguigne.

Dar tre morsi ad un fagiuolo.

egli è una prova del rimorso Quello star quatto quatto, e se di colpa Non fosse reo, darebbe un qualche morso Almeno al ciel, che gl'innocenti spolpa Così del poco ben che regna in terra, E non ne ragion, si discolpa.

rilevò il capo, e prima lo volse al fido creato con tale un garbo, che pareva volesse dargli un morso, e gli volea sorridere;

potendo pigliar co' denti il morso, Al suo dispetto l'om portava via, si trovava a sua furia soccorso.

Vediamo un !... e se io vi dessi un morso....

Mi festi un ghigno, e al cor mi desti un morso.

Mimy si schermiva alla meglio, ma dopo Giorgio entrava in scena la marchesa e le allusioni diventavano più fini, i morsi più atroci e gentili;

e rifuggiamo da quell'analisi che, svelando la vanità, ecciterebbe il morso della coscienza e ci umilierebbe di fronte a noi stessi.

, Augusto era geloso, e ah! non aveva che troppe occasioni di esperimentare il morso del suo piccolo demonio.

E poichè la debolezza conduce spesso alla tirannia, gli uomini dopo i ginecei inventarono gli harem, come dopo il vino i liquori; invenzione sciagurata, che toglieva la conquista all'amore, ed impediva il bacio per evitare il morso.

Cocottina, signorina, Brigidina, angiol del paradiso, santa bestia, tutti i nomignoli più delicati uscirono dalla sua bocca, mentre la sospingeva rinculoni tra le due stanghe della nostra sgangherata carrozza, e attaccava i tiranti al bilancino e le ficcava il morso tra le ganasce sdentate, finchè in un fiat fu pronta.

33 Deh, pur che da color che vanno in corso io non sia presa, e poi venduta schiava! Prima che questo, il lupo, il leon, l'orso venga, e la tigre e ogn'altra fera brava, di cui l'ugna mi stracci, e franga il morso;

L'hai tu uccisa? chiese al malato, ricordandosi che chi uccide la tarantola col dito anulare conserva la virtù di guarirne il morso col solo tocco dello stesso dito.

E d'uno di questi chiovi ne fece fare Gostantino imperadore un morso per portare in battaglia;

Machiavello, quanto ben dicesti, a cotesto cavallo doversi imporre un duro morso e di ferro.

Degli anni tuoi nel fortunoso giro Sempre l'avrai con tepoi che l'impresse Il morso d'un vampiro.

già lo teneva levato per conficcarlo nelle spalle ad Altobello, quando Francesca Domenica, che alta era e gagliarda, con ambedue le mani gli attenagliò il polso, e costringendolo a piegare, tale vi impresse un morso, che lo sciagurato, sentendosi a lacerare carne e muscoli, con doloroso guaito lasciò cadere lo stiletto.

Quintino sentiva nel petto indolenzito i morsi acuti della fame, il freddo lo intorpidiva, era affranto dalla stanchezza, e però gli si stringeva il cuore vedendo quanto gli riuscirebbe difficile il dare almeno una rappresentazione con quel tempaccio e a quell'ora.

Talaltra inghiottivano entrambi un morso di pane e cacio benedetto, persuasi che al reo si fermerebbe nella strozza.

quando ecco rimanersi lo spettro, lasciare il morso, e, protendendo la mano spiegata in atto di respingere, con orribile ululato sprofondare;

Ed ecco in pompa di tesor superba, Ed in sembianza oltra l'uman costume Alfange a gran destrier lentava il morso, Seguendo l'orme d'un bel cervo il corso.

Del palafreno il cacciator giù sale, e tutto a un tempo gli ha levato il morso.

Il che se non fosse, basterebbe allʼadirato lʼaversi morso una sol volta;

Ragionando così per medicare il morso del sospetto, io provavo in fondo a me una vaga ansietà, quasi temessi l'insorgere improvviso d'una qualche obbiezione ironica.

Ma quel velenoso scorpione della Sultana, col suo maligno spirito, sotto sotto meditava il morso mortale.

riuscì vincitore, ma l’uomo aveva imparato a mettergli il morso e tenerlo schiavo.

La vedo osservare il morso avido, accompagnato dall'apertura animalesca degli occhi, dalla scossa del capo, dal succhio delle labbra, nel silenzio tutto teutonico della nutrizione.

I lor cavalli con la sella al tergo, pendendo i morsi da l'arcion, pasceansi in una stanza, che presso all'uscita, d'orzo e di paglia sempre era fornita.

Per Perugia morsi, et briglie.

ogni momento gli pigliava il morso ai denti, quella biricchina di felicità e via!...

Ben mostri, alto baron, vivace ingegno, Disse la dama, e razional discorso, Che cum la forza uniti ti fan degno Di conseguir d'amor dolce soccorso; Spera, che fine arai al tuo disegno, E alla sventura tua porrai il morso, Quanto ad Amore e Venere si spetta, Benchè tua mente in ciò dubbia e suspetta.

Già promesso s'avean che per camino l'un non farebbe all'altro cosa strana, fin ch'al campo si fosse soccorso, a cui Carlo era appresso a porre il morso.

Il cavallo acconsentì, si vendicò così del cervo con l'aiuto dell'uomo, ma portò per sempre il morso che questi gl'impose e subì il suo dispotico dominio.

La mala bestia della plebe presente il morso, per ciò recalcitra con tutte le forze;

E quello che egli pretendeva era la intera alterazione degli ordini della città, e poichè conferendo assieme con gli oratori di Siena sovente scappava fuori in improperi contro parecchi orrevoli cittadini sanesi, Mario Bandini e Achille Salvi, sentendosi fra i vituperati, presero il morso ai denti e recaronsi a don Ferrante dicendogli le proprie ragioni con maggiore avventatezza che forse non conveniva.

terribile nel giorno della insurrezione, ben tosto baloccata dagli scaltri, che non solo le fraudano le domande, ma ne profittano per serrarle il morso.

40 ché noi saremmo in maggior colpe corsi, e poi puniti in piú acerbo loco e da piú pena in questo inferno morsi.

e vede quello a un tempo, che veloce sprona il cavallo e gli ralenta il morso, e l'un nemico e l'altro suo feroce, che lo segue e lo caccia a tutto corso.

Vidine molti ancora, con bei freni di seta e d'oro, stringer lioncorni: chi li rallenta il morso, chi 'l sostiene con lievi sbalzi e volgimenti adorni. Franguelli, piche, merli e filomene con pappagalli, rondinelle e storni volan di ramo in ramo, a schiera a schiera, cantando la sua eterna primavera.

di qua e di dalla testa del cavallo due giovani donzelli vestiti di abiti sontuosi ne reggevano il morso, terminato con borchie d'oro dalle quali pendevano nappe di seta cremisi, e ne regolavano il passo.

ascoltava il racconto che la signora faceva, con le lacrime agli occhi, della pedata onde il piè villano d'un servitore remunerò il carezzevole morso della sua Cuccia, e della giusta vendetta ch'ella ne prese cacciandolo;

tuttavolta, mi parve dovere di aggiungere, tuttavolta messo da parte questo, degnandosi un re potentissimo, qual è quello di Francia, aprirci le braccia e accettarci per sudditi e servitori, o dove avete messo il cervello a rendergli morsi per baci?

Loris aveva ricevuto un morso in una gamba, ad Aiace penzolava un orecchio, ma armato di un grosso collare di ferro a punte, si era difeso eroicamente.

De la percossa il conte tramortito, non ha valor di ritenergli il morso.

la soglia d'ignorati mondi batti colla sonora unghia ferrata, quindi improvviso delle reggie avvalla a scalpitar sui tetti, bianco di spuma, il morso insanguinato, l'occhio di fuoco e la criniera al nembo... e tu, poeta, calmo nel pallore d'invincibil veggente.

Diede un urto al ragazzotto e prese la briglia in sua vece, continuando a scuotere il morso e parlar sottovoce per ammansire la cavalla impaziente.

Il pranzo è composto sempre della solita zuppa, e di tre pietanze, che sembran tre morsi, presso a poco sempre uniformi, e di rado una di quelle variata in un uccello, strano, una specie d'uccello, che avrà che fare coll'ornitologia, ma non so se abbia diritto all'ingresso d'una cucina;

Io ero come uno che, in mezzo al benessere d'una guarigione illusoria, nella ricuperata sicurtà della vita, senta a un tratto il morso del male antico, si accorga di portare ancora nella sua carne il male inestirpabile e sia costretto ad osservarsi, a sorvegliarsi, per convincersi dell'orrenda verità.

Dopo avere i cittadini di Piacenza sostenuti i morsi più fieri della fame, con ridursi a cibarsi dei più sozzi alimenti, e fin di carne umana, nell'assedio posto alla loro città, finalmente si arrenderono ai Goti.

Lo piangono i destrieri di battaglia e spezzano il morso, non sentendo più i suoi sproni.

Principati d'Affrica e Costantinopoli 337 Comincia a variare la fortuna 338 Discordia tra i Musulmani 339 Il principato d'Affrica stringe il morso alla colonia 340 867.

All'improvviso il cavallo si ferma e il Paoli scorge due uomini armati ognuno da un lato tenergli il morso;

poi presero il nome di marchesi, baroni, conti, quando non tirarono più morsi e calci.

Toltogli il morso, il palafren minaccia, gli grida, lo spaventa, e in fuga il caccia.

Alquanto a casaccio, cioè, tirando indiscretamente i filetti ora a destra, ora a sinistra, tormentandole il morso in bocca, spingendola, con certe mosse intempestive delle redini che dovevano torturare la povera bestia, abituata alla mano salda, mirabilmente esperta, di Drollino.

dove lasciato avea il cavallo, avezzo in cielo e in terra, a rimontar veniva: e ritrovò che s'avea tratto il morso, e salia in aria a più libero corso.

e se altri, sdegnando gli anni suoi vuoti e odiando la luce, non si uccide, al duro morso Della brama insanabile che invano Felicità richiede, esso da tutti Lati cercando, mille inefficaci Medicine procaccia, onde quell'una Cui natura apprestò, mal si compensa.

Per te, Non già per Dio, sovra la terra io tesi La rete mia!Volea più dir, ma come Non crudel passeggero, a cui di sotto Venga un turpe scorpion, che velenosi Lascia i morsi ove tocchi, immantinente

Natura del cane è l'abbaiare & il mordere.

L'ira "volge i suoi morsi contro sè".[802] Così Filippo Argenti.

Ma se il Signor Cesarotti ha reputata cosa lodevole il mordere aspramente Omero, e criticare Orazio, e parecchi de' Greci Oratori, se egli ha creduto di ravvisare tanti errori gravissimi in quegli uomini sommi, perchè non potrà altri ravvisare qualche errore nel Tasso, e nel Racine, sommi uomini anch'essi, e nel Caro inferiore a quei due, ma scrittore illustre egli pure?

Il marciapiede formidabile come un torrente in piena le ha prese nella sua corsa torbida, e finchè non vacillino tramortite, finchè non cadano morte, il marciapiede non le lascerà.

Il ciclista in testa le arrota, quello che segue si china e con la mano destra pesca la preda morta.

nell'ottobre verso san Pellegrino accadde il memorabile fatto di arme, nel quale più di mille Tedeschi rimasero morti sul campo;

Allora mi parve di udire ancora i rintocchi della dell'agonia della Gina, e di veder la giovane morta distesa attraverso la camera.

Non vi ebbe che l’Ammiraglio, il quale trovasse che voi foste trattato con troppa umanità, e che volesse a tutto costo la vostra morte senza ritardamento.

e i combattenti, come li trasportava il furore, vi adoperavano i morsi non altrimenti che se belve si fossero:

Roberto, che in vero non perdeva quanto lui, nel ripigliò dicendo, star bene i lamenti alle donne, agli uomini la vendetta.[309] Pur avendo altro da fare che porsi per un anno o due all’assedio di Castrogiovanni tanto che gli cadessero nelle mani gli uccisori del nipote, s’apparecchiò a ritornare in Puglia, aggiustato ben bene il morso ai Musulmani di Palermo.

io da gentiluomo vi confesso, che queste università di cicale mi hanno dato sempre uggia, imperciocchè tenetele quanto volete umili, gratificatele quanto sapete, voi non potete fare in modo che talora non le pigli la bizza di parere libere, e allora o ti agguantano il morso co' denti, o tirano calci al vaglio dove hanno mangiato la biada.

E intanto alternava morsi, e parole;

E qui son pome d'Adamo che ànno un morso dallato, come Adamo morse el pome.

Li quai non stan mai fermi, Servendomi de crudo et aspro morso.