Inspirassion

Scegli parole eleganti
1281 Verbi da utilizzare per la parola  porta

1281 Verbi da utilizzare per la parola porta

Salgono lenti e taciti... percorrono il lungo corritojo... l'uomo che aveva il lampione apre la porta di prospetto... che tosto si chiude... poi un'altra, poi un'altra...

Però comprender puoi che tutta morta fia nostra conoscenza da quel punto che del futuro fia chiusa la porta».

ed aperta dal camerario la porta per lui, l'Altieri e il Farinaccio, prima ch'egli si riavesse dalla sorpresa, lo seguitarono, e tutti insieme in diversi atteggiamenti s'inginocchiarono davanti al pontefice;

Tra minaccioso E supplicante, io i perfidi arringava, Che della rocca aprir volean le porte: «Sino a dimane il tradimento, o iniqui, Sino a dimane sospendete!» Un resto Di pietà e di rispetto, al grido mio, Rïentrò in cor de' più.

io non debbo permettere... Ma l'altro sì era già discostato dal confessionale, avea trovata la porta del campanile, ed era sparito.

E spalancò la porta a vetri che dava passaggio nella sala ampia, soleggiata....

Si avanzò di alcuni passi, indi chiuse la porta con cautela, dopo aver spiato nel corridojo se qualche importuno lo avesse seguito.

Dopo quasi una mezz'ora, senti il rumore delle spranghe di ferro che scorrevano, e vide la porta aprirsi.

Si voltò anche a guardare la porta ch'egli aveva testè serrata, ma, dietro ai vetri, non passò la più lieve ombra.

Essa richiuse la porta, procurando di non far rumore, per non destarlo.

Vattene via, malvagio traditore... liberami dalle tue tentazioni... mi acconcerò come potrò con Dio, per morire in pace... Marzio schiuse la porta;

Così parlando, egli uscì, serrò la porta colla massima cautela, e in punta di piedi per paura di recarmi disturbo, se ne andò queto queto alla sua camera.

poi d'un calcio sfondò la porta e uscì.

Il servitore lasciò la porta della camera aperta come l'aveva trovata:

La scoperta di questo passaggio, unita alla osservazione del Maestro, distolse gli scudieri da atterrare l'altra porta, e fece sì che aspettassero gli ordini di Manfredi:

Giù, ella aperse la porta del suo piccolo appartamento e mi vi precedette.

tuttavolta, al primo apparire dei soldati di Carlo chiusero le porte, e mostrarono far testa.

Camminando adagio per quelle vie deserte, vide aprirsi una porta ed una donna uscire con un paiuolo in mano, per ripulirlo.

Dopo molto aspettare, la mole enorme di Bortolo, piegandosi un tantino, passò la porta spalancata.

Lidia modulò una risatina di sprezzo pel mio suggerimento che credeva serio, e se ne andò, alzando le spalle e dimenticando di chiuder la porta.

Intanto il marchese spinse una porta per entrare negli appartamenti riservati a Diana o alla signora Teodora....

un borgo che si stende su un braccio di terra che chiude il porto, costrutto colla simmetria d'una scacchiera, e popolato da diecimila marinai;

non anco condotta a termine alla sprovvista manda fanti, e cavalli ad occupare una porta della città;

Il Cardinale, presente al fatto, condannò i soldati, e promise perdono, purchè i Cesenati tornassero ad aprirgli le porte, ed essi così fecero:

anche tale disposizione si violava continuamente dai birrai, dagli osti e dai liquoristi, tenendo chiusa la porta davanti delle botteghe e socchiusa quella di dietro, d'accordo coi policemen.

Il Valdez mandò ad offrir loro il perdono del re di Spagna, purchè gli aprissero le porte;

La donna aperse una porta e disparve.

Ed il Cireneo, in vesta verde orlata d'oro, cercava tra gli utensili il porta immondizie per accorrere dietro il cavallo ad ogni necessità.

Ciò detto, Lucia con un gesto della mano indicò la porta al colonnello.

non so che mi tenga che non rompa e spezzi le porte e non ti uccida di bastonate.

Il primo ha rotto le porte della religione che i trattatisti, i professori, le accademie, e i pedanti avevano imposta agli ingegni, e schiudendo uno spazio infinito all'intelletto inceppato da secoli, ha gridato:

Avevo dei documenti che mi potevano permettere di forzare le porte del favore e scongiurare la disgrazia:

Allora Kalas scende dal suo scanno, e prendendo solennemente una manina di Anne-Marie se la porta alle labbra e la bacia.

Frattanto la carrozza procedeva, e già toccava le porte del palazzo reale.

Era confuso ed agitato, e, senza rendersi ben conto di quanto facesse, senza picchiare, socchiuse lentissimamente la porta e guardò.

Giacomo tirò diritto col bastoncino sotto il braccio, svelto, elegante, sottile, e infilò la porta di casa senza esitare:

Alle sette e trentaquattro minuti precisi si riaprì la porta del carcere e in mezzo al più profondo silenzio dei presenti Cornetta apparve fra le braccia di quattro uomini che lo trascinavano a stento.

Così tornò a spalancarsi la gran porta, e tutti quanti stavano assembrati in quella sala, l'uno dopo l'altro uscirono.

Lasciò cadere una manata di datteri, spense la torcia e se ne andò tranquillamente, sbarrando la porta dietro alle spalle.

Quando sentii chiudersi le porte, e intesi il rumore de' chiavistelli e delle spranghe, un brivido mi corse per le vene.

Ah, invan chiudi le porte, Trista progenie d'Eva; Ecco, su te si leva L'angelo della morte! E passa infaticato Sulle città fastose, Sovra le ville ascose, Sovra il castel merlato, Sul casolar che ride Di sue virtù contento....

Alla fine, dischiudendo la porta leggermente, come un ignoto ladro od un amante furtivo, spinse innanzi la testa, Il salottino era buio... Atterrito dalle tenebre e dal silenzio, don Fulgenzio si avanzò sulla punta dei piedi e aperse le imposte.

Bortolino seccato gli additò la porta con un gesto eloquente.

Pare, aggiungeva il dispaccio, che il legno lascierà il porto di Venezia il 28 corrente e farà rotta per la Plata.

Poi, accennando la porta di casa colla mano che tremava come una foglia scossa dall'aria, disse a Vicenzino:

54 Nel golfo di Laiazzo invêr Soria sopra una gran città si trovò sorto, e sì vicino al lito, che scopria l'uno e l'altro castel che serra il porto.

paragonarla al cherubino branditore di spada, che difendeva la porta dell'Eden dopo il peccato di Adamo, sarebbe dir niente;

È importuno e prosontuoso chi batte le porte di casa sua?

se non che rifece la via più che di passo, notando da lontano come gli sbirri, uniti ai gabellotti, quanti volevano varcare le porte minutamente esaminassero, e perquisissero.

Io vidi più di mille in su le porte da ciel piovuti, che stizzosamente dicean:

ed avevan questa proprietá, che chi veniva per alcuna sua vicenda a Napoli, e disavvedutamente entrava per quella porta, se egli passava dalla parte della porta dove era posta quella che piagnea, mai non potea recare a fine quello per che egli venuto v'era, e se pure il recava, penava molto, e con gran noia e fatica il faceva;

Quest'ultima parte del disegno di Giacomo Pico doveva andargli fallita, poichè il conte di Osasco, quel giorno medesimo era disceso nel Borgo, per custodire co' suoi uomini la porta di san Biagio;

Dalla mia finestra vedo il porto e mi pare che pochi godimenti siano quaggiù simili a quello di contare gli alberi dei bastimenti;

... E dato colle sue scarne braccia uno scrollo, si liberò dal supplicante, il quale si lasciò cader per terra colla testa nelle mani, mentre il gobbo chierico, datogli un'occhiata di ebete curiosità, rinchiudeva a chiave la porta della sagrestia.

Ogni giorno le cateratte dei golfi e dei fiumi, chiudono le loro porte gigantesche all'alta marea che tenta di slanciare i suoi flutti nel cuore del paese.

Dopo aver lavorato qualche mese nelle praterie, lontani da città e da villaggi, i cow-boys si procurano qualche giorno di permesso e vanno a divertirsi nella capitale dello Stato in cui si trovano, capitale che spesso non conta più di quaranta o cinquanta mila abitanti, ma che ha in abbondanza teatri, birrerie, caffè-concerti, case da giuoco, ecc. Allora essi somigliano ai marinai che toccano il porto dopo una lunga traversata:

Lasciando gli antichi esempi di Sagunto, e di Numanzia ai giorni nostri solo i Russi osarono ardere Mosca vetustissima capitale, e per giunta città santa, i Francesi all'opposto apersero le porte ai nemici collegati contro loro, e li festeggiarono.

Perchè congiuntosi con quattro galee d'Amalfi, che ubbidiano a Matteo del Giudice e Ruggier da Salerno, a bloccare il porto di Palermo si pose:

Arrivato dabbasso, oltrepassando la porta della bottega munita di vetri e di una cortina azzurra, credette di scorgere in casa due persone che discorrevano.

Fu così che un esercito, di notte, a tradimento penetrò la cinta e forse avea le porte di Milano aperte Antonioe favoriti dalle tenebre ci cacciarono i ministri te piangente e me stesso.

si guardò attorno smarrito... poi scese a precipizio giù per le scale, afferrò nell'andito il cappello, il paltò, e continuò a fuggire infilando la porta.

convien che l'abbia ovunque stia ed ovunque vada, e che seco e notte e dì le porte.

I fiori coprono le vie e vanno, come in processione, salgono sulle chiese in rovina, si arrampicano ridendo sulle finestre cadenti, barricano tutte le porte, invadono le case, dentro le quali dimorano gli Elfi, le Fate, le Naiadi, le Ninfe e tutto il mondo incantato della favola.

Andate a vuoto queste prime insidie Lione tornò alle benevolenze consuete fra le persone più care, e queste non tolsero, che da capo non gli tramasse contro il tradimento corrompendogli Ridolfelle capitano delle sue guardie, che per danari promise ammazzare il Duca, e consegnare una porta al nemico;

Aiutava le famiglie amiche a murare le porte delle cantine e delle stalle e a rientrarvi ogni tanto per nutrire alla meglio asini e buoi.

Nelle pareti alcuni semplici fori per dar luce, da un lato la porta d'ingresso, e opposta a questa l'altra da cui esce S. M. quando vuole andarsi a riposare nel vicino palazzo.

Queste parole da lor ci fuor porte.

Era impossibile anche all'Inghilterra fronteggiare tante difficoltà, mantenersi nell'Egitto, combattere nel Sudan, occupare tutti i porti africani nel mar Rosso senza attirarsi altre controversie in Europa.

Mosto, coi bravi carabinieri genovesi, fu appiattato nella scogliera che forma il porto per respingere le imbarcazioni armate distaccate dalle navi da guerra borboniche e difatti pochi tiri delle brave carabine bastarono a metterle in ritirata.

Si diceva che più non erale bastato l'animo di fermarsi in Roma, quando seppe d'esser bersaglio della generale maldicenza, e s'accorse che tutte le più illustri case le chiudevano la porta in faccia.

Intanto i più perduti fra i soldati e marinai, rotte le porte, mettevano a sacco le botteghe e le case.

E come poteva dirvelo io?In carcere, appena schiusa la porta mi gettavate lì acqua e pane, e volgevate crucciato le spalle... Ma se volevi, potevi... E quando?

Gli zuavi si slanciano per abbattere coi calci dei fucili la porta della casa, ma dall'alto si tirano delle bombe nelle loro file, e sono ricevuti da fucilata così viva, da costringere la truppa papalina ad abbandonare l'assalto ed a ripararsi nelle vicine vie, ove appiattata, iniziava un vivo fuoco di fucileria contro i patrioti romani.

oh potessimo raggiungere la porta!» Ma come furono in vista della postierla, videro difesa anche questa da un drappello sulle armi;

e traverso la porta ti ho vegliata sempre.

ed il giorno 11 d'aprile del 1323, quando ebbe notizia dell'avvicinamento d'Alfonso, fece massacrare tutti i Pisani soldati e mercanti che abitavano ne' suoi stati, ed aprì i porti alla flotta arragonese.

e mostrava il porta-sigarettecosterà almeno una cinquantina di lire.

Appena arrivato colà questo uffiziale, ruppe alcune porte della città, dove si erano ritirati e fortificati i ribelli;

poi, senza parere, andava dalle giovani, prendendo posto in mezzo ai due crocchi, mettendosi all'equatore tra quei due poli, ora tenendo a chiacchiera la signorina Adele, ora la contessina Berta, parlando a questa di musica, a quella di viaggi.

Daniello, che da gran tempo non era quivi stato, "Oh ohe! gridò, guarda, guarda il porto del Castello!

I Veneziani parvero scontenti del suo rifiuto, ma perchè la stagione era di già molto avanzata, rimisero alla vela per prendere i porti della loro patria.

Nel dì solenne di san Romolo, protettore dei Fiesolani, mentre quel popolo era intento alla festa, spedirono i Fiorentini colà una mano de' loro giovani segretamente armati, che presero le porte, e diedero campo all'esercito d'essi Fiorentini d'impadronirsi di quella città, con ismantellarla poi tutta, e ridurre quel popolo a Firenze.

Alla prima botta col piede farò andar la porta per terra, con le smosse le mura e la casa.

Portatemi presto il lume, e apritemi la porta.

Meritano di essere specialmente ricordate le tre porte di Barga.

San Pietro abbandona le porte del paradiso.

48 E quelle donne turchie non lasciâro serrar la porta, ch'èrno ammaestrate: apresso loro stavano a riparo, e preso avean prima tutte l'entrate.

Discese da Pietra-Minuta ed attaccò la porta di san Tommaso, ove fu respinto;

ma il Sideri accennò la porta del suo studio, che il servo aperse e richiuse dietro di noi....

Non avrebbe già sforzato la porta....

pochi aveano tratta la spada, sprangata la porta al di dentro, e senza dire un fiato si mostravano disposti all'estrema difesa;

talvolta costei non compariva e Roberto, sempre più irrequieto, fissava la porta chiusa, rispondendo distrattamente a quanto gli si diceva;

soprastava anche un poco, e quando si fu assicurato che non vi era più alcuno, si mise a scuotere la porta con lo sforzo di un uomo che perduta ogni altra speranza riponga la sua salute nella esecuzione dell'ultimo tentativo;

Quivi si assicurarono con somma accortezza delle sentinelle, che custodivano la porta, ed un ajutante di campo entrato a gitto nella camera, dove il generale dormiva quietamente, lo arrestò.

Or veni, entra a le nozze,ch'onne cosa è apparechiato; io mò t'apro le porte,sederai longhesso 'l mio lato, l'occhi e la bocca e lo naso,io sí te voglio basciare.

Un quarto d'ora più tardi il servo si decise ad aprirmi la porta e lasciarmi partire alla mia volta.

... disse Silvio al colmo della collera, e sentendo che non poteva più frenare lo sdegno, uscì precipitosamente dalla camera, sbattendo le porte con tale violenza che ne tremò tutta la casa.

Moschino scese a chiudere le persiane contro i primi goccioloni che battevano sui vetri della veranda, mentre Ezio e Flora correvano dentro e fuori per le stanze ad assicurare porte e finestre.

E perché tu di me novella porti, sappi ch’i’ son Bertram dal Bornio, quelli che diedi al re giovane i ma’ conforti.

ed egli, come portonaio, diserrò questa porta del cielo.