Inspirassion

Scegli parole eleganti
523 Verbi da utilizzare per la parola  spalla

523 Verbi da utilizzare per la parola spalla

Poscia li volse le novelle spalle, e disse a l’altro:

ma per quanto li strapazzasse e pestasse i piedi, gli altri facevamo il loro comodo alzando le spalle e borbottando rispostacce.

Battistino, una delle guardie campestri con un ginocchio a terra cercava di far saltare un carbone acceso nel buco della pipa, mentre il signor Boltracchi, il segretario, scaldava le parti meno rispettabili della sua persona, voltando le spalle al focolare, colle gambe aperte come un compasso.

Ella, scrollando amabilmente le spalle, aveva risposto:

Ariberti crollò sdegnosamente le spalle.

Si provò a sostenere il contrario, ma Tristano alzò le spalle e gli diede su per giù del ragazzo.

Sciocchezze!esclamò il Ferrero, crollando sdegnosamente le spalle.

Giacomo, con una mossaccia sgarbata, voltò le spalle alla ragazza.

«O tu che ne la fortunata valle che fece Scipïon di gloria reda, quand Anibàl co suoi diede le spalle, recasti già mille leon per preda, e che, se fossi stato a l’alta guerra de tuoi fratelli, ancor par che si creda ch’avrebber vinto i figli de la terra:

Giuliano alzò le spalle.

Anastasio Natali scosse le spalle e si fregò fortemente le mani, segno che stava per rimettersi al lavoro.

L'appoggiò al muro e gli voltò le spalle con un grugnito che voleva dire:

Gli voltò le spalle in fretta, e corse a rinchiudersi nello scrittoio.

quando risensò si pose a stento a sedere dove era caduta appoggiando le spalle al muro, immemore del luogo e del come vi fosse stata condotta.

era più semplice! Gli altri tutti del tavolino, tornarono a voltar le spalle al Laner.

laddove il secondo dava in una corte abbastanza spaziosa, dov'erano certe scuderie, e vedeva le spalle d'una gran casa, che poteva, dall'altra banda, pretendere al nome e alla dignità di palazzo.

ma appena spuntò il sole, Gheezis, voltarono le spalle alla luna e si misero a complimentare l'astro maggiore.

«Quando Carlo si presentò la prima volta dopo ciò ai suoi commilitoni, tutti gli volsero le spalle col più appariscente disprezzo, nessuno gli diresse la parola, ed a ciò ch'egli disse non fu risposto, come se da nessuno fosse udito:

dalla consorte più diletta ancora, ed anche un po' da tee toccava la spalla al camerieremio lealissimo Marzio.

Qual sovra l ventre e qual sovra le spalle l’un de l’altro giacea, e qual carpone si trasmutava per lo tristo calle.

Quando sollevò il capo, vidi di dietro a lei la figura d'un altro uomo, che guardava per disopra le spalle del primo.

Ritta presso a lei, la Giulia Orfei le toccò leggermente la spalla.

Che ve ne importa, se non mi amate più?ella disse, levando le spalle, amaramente.

Adesso voltavano un po' le spalle al paesaggio marino e avevano innanzi solo la via donde erano venuti e le campagne basse di Fuorigrotta.

E quel che più ti graverà le spalle, sarà la compagnia malvagia e scempia con la qual tu cadrai in questa valle;

Insomma,conchiuse il Priore, scuotendo alteramente le spalle,si tratta di una ragazzata e la farò finita senza tanti discorsi.

Parto alle quattro,gli rispose il procuratore, sgarbatamente, voltandogli le spalle.

Potete voltargli le spalle, ma non potete fare un passo senza mettere il piede sulla sua ombra.

anche le scarpe non erano in molto florido stato, ed uno scialletto che le copriva le spalle, anch'esso molto usato, terminava la sua toeletta;

ma ella aveva sentiti gli artigli della paura Si levò in piedi, senza curar la presenza del Lascaris, che, rivolte le spalle alla finestra, seguiva attento l'atto della ragazza.

lungo sperticato, comecchè per tenere le spalle levate verso la nuca apparisse senza collo, con molto scapito della sua statura:

Gran selce par, giù da l'alpestri cime, Da l'onde spinta e da l'orribil verno, Che scote d'Apennin l'ombrose spalle, E da lontan fa ribombar la valle.

Ma gli aveva sfiorato con la guancia la spalla.

... Ma poichè le compagne ancora troppo atterrite, non la incoraggiavano nelle sue imprecazioni, e quella che le era più vicina si rimetteva a zappare voltandole le spalle, la Virginia comprese, una volta di più, che non spirava buon vento per lei nel paese e che le contadine, ben lontane dal compiangerla, si godevano di vederla sgobbare e la canzonavano.

Alta di statura, sottile d'asta, il suo busto si allargava come il calice di un fiore dallo stelo, mostrando le più bianche spalle, che siano mai state create;

A Groninga voltai le spalle al Mare del Nord, il viso alla Germania, il cuore all'Italia, e cominciai il mio viaggio di ritorno attraversando rapidamente le tre provincie olandesi della Drenta, dell'Over-Yssel e della Gheldria, che si stendono intorno al golfo di Zuiderzee, fra quella della Frisia e quella d'Utrecht;

Tutti assai giovani, tutti benissimo in gambe, e tutti, se pure non vuoi fare eccezione di questo bel giovane (e batteva la spalla dello studente), al quale l'esser grande e grosso e pasciuto come una vacca spagnuola, non impedisce d'essere poi leggero come una penna di gallina;

ora principiarono a spopolarsi, perché gli operai non intendevano più di dar le spalle ai piaceri delle grandi città.

Volse bruscamente le spalle ed uscì dal caffè seguita dallo schiavo.

Ma lo scemo, lunatico, scrollò le spalle e non rispose.

E quando si trattava di dar le classificazioni finali, se il signor Antonino si lagnava di qualche studente (ed era assai raro che se ne lagnasse) se diceva che il tale non aveva mai scritto una riga durante l'anno, gli altri scrollavano le spalle con impazienza, come a dire:

Del resto, avevan tutti passato de' momenti ben amari in quello a cui voltavan le spalle;

Gli alberi sollevano le ramose spalle, ma par che non abbiano foglie.

Santino da Riva, colle sue lancie, correva sulla sponda sinistra del torrente di Pia, per assicurare le spalle dell'esercito dalla imboscate nemiche.

Ed ecco, mentre il colonnello parlava voltandogli le spalle, avanzar l'attendente, per il prato.

Non dovevate pigliarla a dire con noi;sentenziò il Picchiasodo, stringendo le spalle.

NICOLETTA è ridiscesa verso destra e gli volge le spalle.

Semprechè io, con vostra buona grazia, avessi la volontà di farmi accarezzare le spalle da gente che puzza di cucina.

doveva fortemente resistere per non curvare le spalle, per tener gli occhi aperti;

Quando Aldo le parlava, abbassava le ciglia bionde, e giocherellava, ansante e timidetta, colla lunga sciarpa rosea che le avvolgeva le spalle.

il barcaiuolo si sedette nel mezzo, volgendogli le spalle e arrangando con gran vigorìa.

Gian-Luigi crollò il capo e levò le spalle.

e lei, signor Mauro, la finisca, sissignore, anche lei, la finisca di voltarmi le spalle, di compatirmi, di... di... di sogghignare.

E voltandomi le spalle andò a sedersi al pianoforte e suonò tutto quello che potè pescare di più tedesco nel suo repertorio musicale.

gli occhi erano parlanti, larghe le spalle;

Il povero Prete era come colui, che, essendo lontano da casa, sorpreso da un rovescio di acqua nell'aperta campagna, piega le spalle, e sta a pararne quanta Dio ne manda.

il sole era caldissimo e l'insolito peso che m'ingombrava le spalle mi fece impiegare oltre 12 ore a compire quell'itinerario che si può facilmente effettuare in 5.

se le scossero more anglico, da slogarsi le spalle;

"E dove sono andate le mie spalle?

Lo ha detto il senno di quest'uomo, (e battè la spalla del giovane indebitato che se ne stava a bocca aperta), la tua testa è leggiera come la penna d'una gallina.

Vidi con terrore Lidia alzar le spalle e atteggiare il viso come dicesse:«Chi lo sa?»quindi prorompere non più in una risala allegra, ma in un piccolo ghigno sarcastico, il quale giovò a darle una magnifica espressione di scetticismo artificiale.

Virginia staccò le spalle dai cuscini con un moto non privo di vivacità.

Ella non indossava più la veste di color pavonazzo, ma un'altra di seta nera, con la vita foggiata per modo da lasciar le spalle nude ed il sommo del petto, su cui scendeva un camicino di mussolina ugualmente nera, lieve impedimento agli occhi di un profano riguardante.

Il sor Domenico, accorgendosi che il principe della Marsiliana era pigiato verso le sedie o doveva presentare le spalle per resistere all'urto, alzò la testa, la quale dominava la folla, e gridò:

il quale levò le spalle con tutto il senso di sprezzo che una persona savia e attiva ha per i fannulloni.

Signore, gli disse battendogli paternamente la spalla;

Quivi il maggiore toccandomi colla mano una spalla mi bisbigliò:

» «Ma per venire in istato di farlo» disse Rebecca toccandogli leggermente la spalla «vi è d'uopo stare alle mie prescrizioni, prima delle quali fu evitare ogni agitazione d'animo.»

ma come guardarsi le spalle dal tradimento, quando vi sta intorno una turba infinita di delatori o di birri?

Sei pure un giorno glorioso, o 30 aprile 1849, in cui un pugno di giovani Italiani, che combattevano per la prima volta, videro le spalle dei vecchi soldati d'Africa, mandati dal Bonaparte, traditore e corruttore dei popoli, e comandati dal figlio d'uno dei primi generali dello zio.

in tal caso bisognerebbe uscirne col mezzo suicidio dei monaci, che volgendo risolutamente le spalle al mondo si affisano nell'al di .

Non lo soborbottò il fanciullo, dimenando le spalle e chinando gli occhi sopra un coccio che teneva tra mani.

Caro volger le spalle Al fragor della gente e al vasto tedio Che il piano ammorba per trovar voi, care Ombre nere dei pini, sulla via.

Quando quel cervio presso a lei fu ito, 140 d'un fiero dardo gli passò la spalla, tal che egli a terra cadde giú ferito.

Subito dopo qualcuno entrò dall'uscio, cui volgevo le spalle, e salutò.

Giacomo scosse le spalle, e non rispose verbo;

Poi súbito scosse le spalle e fece una gran risata, e si rimise a sedere rivoltandosi al suo compagno.

... E inarcando le spalle come una tigre, si scagliò contro il suo avversario.

E il Frate, voltandogli bruscamente le spalle, gli rispose:

Ma la fortuna cominciò a voltargli le spalle nel 1780, allorchè diede in Milano la sua Armida che spiacque al segno, che dovette cambiarsi la musica sin dalla prima rappresentazione, altro si ritenne della sua che un'aria di bravura cantata dal Marchesini.

quindi i due avversari sorteggiarono ciascuno una pistola carica, e si lasciarono collocare ai relativi posti, voltandosi le spalle.

Il cocchiere ci pensava un pezzo prima di decidersi a pigliarlo per quella miseria, ma intanto come il signore s'impazientiva e faceva per voltargli le spalle, e allora con un santa pazienza lo chiamava:

ma, comparsa una banda di nemici, di nuovo si scompigliarono e voltaron le spalle.

e voltate le spalle alla tavola, era uscito dalla sala da pranzo accigliato, un po' pallido, ma convinto che quella dispiacevole scena non si sarebbe più ripetuta.

Poi, voltategli le spalle ed avvicinatosi al telefono, gridò nel portavoce:

Per tal modo, se non si ratificasse per parte della Francia il trattato, si perderebbero dieci mila Piemontesi, ottimi soldati, e dieci mila Francesi, destinati a tener sicure le spalle dell'esercito Italico, e ad allontanare accidenti sinistri in caso di sconfitta.

E volgemmo le spalle al mare e ci internammo fra le colline, finchè giungemmo all'Aspio.

Come si fa a sognare d'avere a questi lumi di luna un pubblico così civile quale era l'Ateniese che accoglieva a suon di risate le staffilate con cui Aristofane lacerava le spalle al suo Cleone ed ai demagoghi «sempre cari alle taverne ed ai lupanari?» Questa è per te e per l'autore.

Dall'altro ferma l'acume del tuo vedere la canuta cima delle Alpi che nasconde le spalle fra le nubi e pare sposarsi al cielo.

" Ah, bello, bello, magnifico, stupendo! ed anche romantico, , molto romantico!gridò la contessa, arrovesciando le spalle sull'argine e ridendo a più non posso.

Il Lautrec, voltegli le spalle, di nuovo si concentrò in stesso.

Abbandonandosi tutta a questi sogni di felicità, si veniva a poco a poco addormentando, mentre Fanfulla seduto all'altro capo della camera, volgendole le spalle, s'era posto a recitar salmi ed orazioni, memore degli ultimi ricordi di Fra Benedetto.

mentre Agnese chiamava e richiamava il giovine per nome, e gli palpava le spalle, le braccia, le mani, per acquietarlo.

Indica la sua strada a codesto straniero, riprese Ida divenuta calma di nuovo, e volgendomi le spalle.

E non mi crollar le spalle, come se io fossi le mille miglia discosto dal vero.

Infatti vidi scintillare il visino della signorina Luise, che cinse con un braccio la vita di Violet, le baciò una spalla, corse avanti saltellando, trillando, battendo le mani e poi si voltò per dirle in faccia, con uno slancio d'effusione, due versi di cui non avrei mai capito il primo senza l'aiuto del dottor Stephan:

Cassio Seva a Durazzo, perduto un occhio, trapassata la spalla da un pilo, con centrenta freccie confitte nello scudo, chiama i nemici in atto di volersi rendere, poi come ne ha vicini due, li trucida e si salva.

la signora scoprì la spalla destra alla bambina, e mi mostrò il neo che cagionò oggi la commovente sorpresa alla madresorpresa che svelò all'anima mia istupidita dalle torture tutta una storia ben interessante e molto terribile.

I signori Folengo in preda a un'inesauribile degustazione dell'intimità coniugale, s'appartarono, volgendoci le spalle e chiacchierando sottovoce;

le signore che erano sul lato dove Sua Maestà discorreva, per non volgerle le spalle, ballavano di profilo, con gli occhi bassi, misurando i loro passi.