Inspirassion

Scegli parole eleganti
763 Verbi da utilizzare per la parola  versi

763 Verbi da utilizzare per la parola versi

stava delle ore intiere a scrivere versi e il padrone diceva che quel ragazzo aveva molto ingegno.

Inferno Canto XX Di nova pena mi conven far versi e dar matera al ventesimo canto de la prima canzon, ch’è d’i sommersi.

Essi diranno che i loro figli si guasterebbero il cuore a leggere i miei otto versi;

Giovanbattista Pallotta cardinale di San Silvestro, che ricordava il fatto dell'Ubaldino, volendoli rendere capaci come questo potesse avvenire naturalmente per virtù di amore, recitò i due versi che seguono:

Mi faceva ripetere volentieri i miei poveri versi,ed io sceglievo di preferenza i più bizzarri e i più sconclusionati.

Insomma, par che canti anche lei il suo verso:

È suppergiù l'artifizio delle nasse, in cui le aliguste entrano così facilmente a morder l'esca, e poi, con tutte quelle steccoline che chiudono la gola del ricettacolo, non trovano più il verso di liberarsi.

Anche don Procolo, dopo aver scaldata un poco la schiena al fuoco, dolcemente ispirato dal profumo del caffè, cominciò una predica dolce come la mostarda sulla santità dell'affetto materno, sulla castità sublime della madre nutrice de' suoi figli, che desta il sorriso sulle labbra degli angeli, e citò i versi dell'abate Pozzone:

per colmo dello staio si dilettava di comporre versi;

avendolo appena ricordato nell'ultimo verso della st.

Ma non appena egli ha declamato i primi versi:

E si voltò verso Giuliano:

Il povero Ariberti era cosiffattamente avvilito, che dettò i versi «anche brevi» come gli venivano chiesti.

Quella seconda squadra che s'avanza verso di noi, deve certo scortare trasporti pieni di truppe....

si bisticciò coi maestri, vide i suoi versi deturpati e sconciati da mani sacrileghe.

, , mel dice il cuore, mel dicono questi versi istessi.

il poeta ha messi quei due versi con quel noi tutto suo, tra tanta enumerazione d'animali di buono e di cattivo augurio, e una diffusa descrizione del ratto d'Europa;

mi serva il riportare questo verso, Il taciuto valor quasi è viltade, bellissima versione di quella sentenza che tormentò sempre i traduttori del Venosino:

E stette a sentire i versi dell'amico;

Se il nostro Marco fosse stato un poeta, chi sa quali versi gli avrebbe ispirato la magnifica scena di cui era spettatore?

Al solo vedere una strenna le tornavano a memoria i versi che ella aveva imparati più volentieri di tutti gli altri, che l'avevano fatta piangere di tenerezza, quando aveva diciotto anni.

e soprattutto gli era sembrato incredibile quello dell'aver dato per istampa come ritratto di Beatrice, quei versi co' quali Dante descrive un angelo;

e benchè egli dipoi cercasse di addolcir questo trasporto, con dire che per l'impazienza di vedersi così maltrattato e vilipeso, aveva voluto uccidere stesso, pure Arbogaste n'ebbe assai per conoscere di qual animo fosse il principe verso di lui.

24 Mangiando francamente, come quello ch'avea grande bisogno di mangiare, una porta s'aperse del castello, che facea grandissimo sonare, che maravigliar face quel donzello; sicché ristette e volsisi a guardare, ed e' vide venire un gra' giogante verso di con un baston pesante.

Lo aperse, tenendolo vicino al petto e andando oltre a capo chino, in atto di meditazione; lesse i quattro o cinque versi di scritto che c'erano;

] [Similmente e Geronimo, dottore esimio e santissimo uomo, maravigliosamente ammaestrato in tre linguaggi, il quale gli ignoranti si sforzano di tirare in testimonio di ciò che essi non intendono, con tanta diligenzia i versi de' poeti studiò e servò nella memoria, che quasi paia nulla nelle sue opere non avere senza la testimonianza loro fermata.

Un'istintiva affinità, uno di quegl'impulsi di cui non riesciamo a darci ragione, ma a cui non possiamo sottrarci, mi portava verso di lui.

O le loro donne di servizio, venute dalle falde delle Alpi, che quando c'è confusione in mercato dicono che «non ci si raccapezzano?» O i rivenditori di giornali, nati sulle rive del Po, che rifanno il verso ai nuovi venuti, perchè non gridano ancora coll'accento paesano?

Suo marito la schivava, poichè non avea ancora potuto risolvere qual contegno doveva seguire verso di essa.

EDIZIONI FUTURISTE DI "POESIA" ANNO SESTO ANNO SESTO POESIA MOTORE DEL FUTURISMO Direttore F. T. MARINETTI ha pubblicato versi inediti dei maggiori poeti contemporanei:

e nel seguente passo, di cui non farò che trascrivere pochi versi, il Vescovo di Poitiers s'abbandona, senz'avvedersene, allo stile d'un Cristiano filosofo;

La Conquête des Etoiles, pubblicato nel 1902, recava nella prima pagina, a guisa di epigrafe, questi tre versi di Dante:

quando s'è preso il verso di obbedire, come si fa a comandare?

Beatrice, per questo caso più, meno mesta di prima, mormorò due versi del Petrarca, adattandoli al suo stato:

O Modena, il suo sublime maestro, che declamando Dante spingeva l'impudenza del proprio genio fino a fingersi Dante medesimo nell'atto d'improvvisare quei versi, come se Dante li improvvisasse, e si arrestava correggendoli:

a un tale dialogo si riferiscono pure due versi d'un canto popolare umbro, che dicono:

Rappresentandovi la commedia cose familiarmente fatte e dette, non parse allo autore usare il verso;

Le fronti si scoprivano, le mani si tendevano verso di lui, gli occhi lo accompagnavano, umidi di pianto;

Si contiene nella metà della prima carta, verso, unica non a colonnette;

Ricominciar, come noi restammo, ei l’antico verso;

accompagnava i suoi versi col suono della sua lira, come allora usavano di fare tutti gli altri poeti:

Ma recitar quei versi che furono la più schietta e calda espressione dell'anima sua, e darmi così l'illusione di riudir quella voce che non udrò mai più, non potrei:

A un tratto, nel veder scendere da una botte un giovinotto sbarbato e vestito correttamente di saia turchina, tutte le conversazioni cessarono, i capannelli si scomposero e la folla si spinse verso di lui.

Gli stessi Göthe e Schiller non avevano fatto insieme un Almanacco delle Muse e mandato i loro versi immortali sotto la coperta dei dodici mesi dell'anno?

Egli a Pedara ripetè i versi popolari:

Spesso occorrono versi d'Ibn-Rescîk nelle antologie, biografie ec.

Penso a Limbiate in questo giorno piovoso, e leggo qualche verso di Byron.

Tutti gli occhi si volgevano verso di me con una specie di commiserevole ammirazione quasi a dire:

Mio povero e caro Don Juan, non ti ho più aggiunto un verso, non ti ho più consacrato un pensiero.

I Giapponesi, pure ammirando i versi chinesi e talvolta imitandoli, si attengono di preferenza alla poesía nazionale che chiamasi outa.

Ogni tanto si voltava verso di lui;

quel Sansone a cui il Farinaccio aveva applicato quel verso di Marziale «Nec tecum possum vivere nec sine te», ch'egli avea volgarizzato per suo uso così:

Egli aveva mancato verso di me in tutti i modi, abusando della mia inesperienza, della mia solitudine e della mia fiducia in Lui.

Aveva quarant'anni, vestiva con ricercatezza, gli piacevano le belle donne e componeva anche dei versi.

Subito si fecero sottoscrizioni, conferenze e numeri unici e in uno di questi la Poetessa, sott'altro nome che il suo, inserì i versi qui sopra.

Si chinò allora verso di lei, la rialzò tra le sue braccia e la trasse di peso nella camera, senza che ella pur si provasse a resistere.

Il testo in origine doveva recare "non odi", donde è uscito lo spropositato "non ò da" di M, e "nomare", dal quale venne da un lato il "narrare" di M e dall'altro il "nominare" della stampa 20, che rende ipermetro il verso XXVI, 2 tornan (a) uno 8 M e da parte di Cristo domandava.

Ma come avviene spesso, invece di togliere a don Pio la grande stima che gli tributava da lungo tempo, da quando si era mostrato verso di lui affabile e cortese e lo aveva trattato molto diversamente da quel che non sogliano i signori del patriziato romano con i cittadini, nei quali credono di veder sempre dei clienti, Fabio se la prendeva con Caruso e sentiva accrescere immensamente la repulsione che quell'uomo già inspiravagli.

Venzone dette i natali ai fratelli MISTRUZZI che verseggiarono in latino garbato, uno dei quali, PIETRO, lasciò anche discreti versi italiani.

Ella rideva e si piegava verso di lui e premeva il braccio di lui, ad arte, perchè li ardori e li sdilinquimenti di quel brutto e vano signore la dilettavano.

Stava di casa a Valchiusa, poche miglia discosto da Avignone, impinguandosi di benefizj, scrivendo di filosofia, imitando i versi dei Provenzali in sonetti e canzoni italiane, che doveano smentire quel detto che chi imita non sarà imitato;

Ma tu meglio di me, Donna, volgendo Quest'antico Messal senti secrete Inaudite armonie che appena intendo, Che mal accenna il verso o mal ripete: Parla tu stessa, dal tuo labbro io pendo;

Ognuno è stato ammesso ad inspirare un verso, una parlata, una scena, un avvenimento, secondo che una impressione od un affetto qualunque il suscitava;

Deesi intendere fra i Sassoni conquistati da Carlomagno, perchè quanto al resto di quella nazione, sappiamo ch'essa fu convertita al cristianesimo alcuni secoli prima, principalmente da Felice vescovo loro, a cui Fortunato, scrittore del sesto secolo, indirizza questi due versi:

Non v'è scolaretto di liceo che non rammenti il primo verso del Contrasto di Cielo dal Camo:

avrebbe fatto scolpire sopra le porte di Milano i versi seguenti:

Come foste ingiusto verso di me, Alvise!

Intanto che Bucklaw terminava questi versi da lui declamati con voce di tuono e con gesti spropositati, tornò addietro Craigengelt con fisonomia spaventata.

3 Passi, chi vuol, tre carte o quattro, senza leggerne verso, e chi pur legger vuole, gli dia quella medesima credenza che si suol dare a finzioni e a fole.

È qui (e le porgeva un involto di carte scritte di sua mano) egli è qui che ho raccolto tutti que' versi che il vostro amore mi ha ispirato.

Ma quelle donne aiutino il mio verso ch’aiutaro Anfïone a chiuder Tebe, che dal fatto il dir non sia diverso.

Saremo amici, io spero!ripeteva sommesso il Chiacchiera, rifacendo il verso del nuovo venuto.

È egli lecito d'impiegare ben sedici versi a maledire quel valentuomo, anzi grand'uomo, che fu Omar ed a compianger l'uman genere per lo incendio della biblioteca alessandrina, che i bimbi a scola imparano il prelodato Omar non aver mai bruciata, perchè già distrutta prima di lui?

con lui si trovarono nelle male peste Teuillet, generale Italiano, Cicognara, ed alcuni altri, solo per aver lodato i versi di Ceroni.

e certi anche amici, o per invidia, o per poter dire di aver interpretato alcuni suoi versi, lo reputavano il fortunato amatore.

Col crescere degli anni e degli studii la prima sensazione puramente fantastica si è naturalmente modificata, ma anche oggi non posso rileggere i versi divini del «Midsummer night's dream» senza provare un poco l'antica nostalgia e ritrovare come in un angolo riposto del mio cuore qualcosa dell'amore di altri tempi.

Questa signora,mi spiegò Lidia chinandosi alcun poco verso di me,è una simpatica giovane che ha il marito infermo.

Quel servo aveva indovinato e qual segreto si può egli nascondere all'occhio del proprio cameriere? come il suo padroncino non fosse niente affatto indifferente alla bellezza della sua cugina, madamigella Virginia, la quale teneva verso di Ettore un contegno che nella sua gentile famigliarità era tale pur tuttavia da non incoraggiare in lui nessuna speranza.

Faceva scuro, ma eravamo così vicini ch'io potei vederle negli occhi e sulla fronte la stessa improvvisa passione cupa di quel felice momento in cui, letti per la prima volta i versi dell'amore e della morte, mi aveva guardato in silenzio.

Mi basti ripresentare alla vostra memoria e alla vostra ammirazione i versi descriventi la fiamma che parla, il gemito di una testa recisa, le piante animate e sanguinanti, le trasformazioni di uomo in serpente, l'uccello mattutino, le pecorelle che escon dal chiuso, l'anima che si dilegua cantando, i versi sull'ora del tramonto, quelli sull'alba di maggio....

Un'aspirazione confusa pareva salire verso di lei da quella bianchezza inerte.

Per un poeta come Leopardi, ammirabile ed ammirato grecista, non sentire la menzogna del paludamento rettorico gettato da Monti sopra Omero, o non preferire almeno il verso di Foscolo, così più puro e potente, è un'altra prova del come la letteratura sia spesso il rovescio della poesia, e un poeta si guasti attardandosi troppo nella tradizione scolastica.

Orbene, leggi un po' qui!disse Laurenti, cavando di tasca un taccuino, e scrivendovi un verso colla matita, a lettere maiuscole.

170 recto a 172 verso;

Se si potessero gustare i versi come la musica e fare astrazione dalle parole, la poesia avrebbe raggiunto il suo culmine nel seicento, tanta è la sonorità musicale che anche nei mediocri si trova. Ma purtroppo le parole bisogna sentirle e sono troppo noiosamente sciocche nei più per non sentirne l'uggia.

Convincente, eh!Adesso poi, se un lettore malizioso va a contare i versi, vede che invece sono tredici.

Sul testo del Raynouard, solo il quale il Boito poteva conoscere, ho, finalmente, corretto i versi provenzali che si leggono a pag. 28:

mirate un po' questi poeti dove si attaccano per rubare i versi:

In quelle quattr'ottave, c'è uno strazio da non dirsi del poeta e dell'uomo, che si ravvisa ormai solo e derelitto nel vasto mondo, tra la folla sconosciuta, poichè le anime, alle quali avea cantato i primi, non ascoltano i versi seguenti;

Io ritrovavo in Gabriele ingentilite le mie passioni di buttero platonico, e quella tendenza di espansione all'aperto, di riavvicinamento alla santa e selvaggia natura, che mi trasse nei primi anni della gioventù a scrivere e a stampare bruttissimi versi.

e correva verso di lei nell'altra stanza:

l'antitesi è così gentile e ben trattata, così franco e ben maneggiato il verso, che neppure un pedante osa chiedere da quando in qua le parti sono invertite e le spose mandino ramiglietti (mi si perdoni il napoletanesimo autorizzato da un esempio del Tansillo) mandino ramaglietti agli sposi, ed un napolitano stesso leggendo non pensa all'equivoco osceno che nel suo dialetto offre l'ultimo verso e quella parolaccia mazzo.

Nulla esprime tanto l'indole de' tempi, quanto la cura che si dànno i poeti a porre sulle labbra delle donne i loro versi più licenziosi.

Milano stupita impara i versi prima di conoscere il poeta;

Questi, perchè si trovava stanco per le fatiche militari, e in collera al vedere che l'imperadore, per l'ostinata sua ambizione e vanità, consumava tante truppe intorno a quell'inespugnabil fortezza, cominciò a cantar quei versi di Virgilio nel libro undecimo dell'Eneide, dove Drance si duole che Turno fa perir senza ragione tanti de' suoi soldati.

triste conforto in verità, questa saviezza, che nasce soltanto dal corrompersi della nostra esistenza, e, come il passero solitario, non fa udire il suo verso fuorchè in mezzo alle rovine!

Manipolare i testi, mantrugiarli, emendarli, supplirli, potarli, infiocchettarli, allontanarsi dai codici, riavvicinarsi ai codici, riallontanarsene, ririavvicinarcisi, stampare i membri ritmici l'uno dietro l'altro, in versi lunghi, ridurre un'altra volta i versi lunghi in membretti e sottomembretti ritmici, questo ibis redibis è il vero e proprio lavoro della filologia.

Perchè non reciti, gli gridò, cotesti altri versi:

Così, quando i vicini si affacciavano al balcone, ora la mamma e ora le figliuole, lei si metteva a parlare ad alta voce, rifacendo il verso di quella gente, guardandosi addosso e stringendosi nelle spalle, o raggiustando le pieghe della veste dinanzi alle vetrate che le servivano da specchio, o facendosi vento col soffietto della cucina.

«La poesia futuristasecondo il poeta Marinettidopo aver distrutta la metrica tradizionale e creato il verso libero distrugge ora la sintassi e il periodo latino.